CESENA. Vigilia di Pasqua burrascosa per un cesenate, J.K. di 45 anni, che dopo aver bevuto un bel po’ stava molestando i clienti di un bar nella zona di Villa Calabra. Quando sul posto è arrivata una pattuglia del 113 per identificarlo e cercare di calmarne le ire, ne è nata una zuffa con il 45enne che non ne voleva sapere di farsi identificare dagli agenti e di recedere dal suo comportamento molesto. Ha accumulato una serie di accuse che vanno dalla resistenza alla violenza a pubblico ufficiale. Un agente è stato medicato in Pronto soccorso al Bufalini. L’uomo, arrestato, ha passato la Pasqua in una cella di sicurezza e questa mattina è comparso davanti al giudice per il rito direttissimo dopo la convalida dell’arresto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *