Investito a Savignano davanti al padre, il piccolo potrebbe essersi slacciato da solo

SAVIGNANO MARE. Investito davanti agli occhi del padre a Savignano, proseguono gli accertamenti dei carabinieri per chiarire la dinamica della disgrazia costata la vita al bambino di 3 anni morto nel pomeriggio di venerdì lungo la provinciale Cagnona.

I militari stanno infatti cercando di appurare come il piccolo sia riuscito a uscire dall’auto lasciata parcheggiata a bordo strada dopo che il padre era sceso per qualche istante. Occorre infatti capire se fosse o meno assicurato ai sistemi di ritenuta; una delle ipotesi prese in considerazione è che il bambino possa essersi slacciato da solo la cintura.

Da chiarire anche se la macchina fosse stata chiusa e quindi il bimbo sia riuscito a sbloccare autonomamente le portiere o se in quei pochi secondi in cui il padre è stato fuori non avesse azionato la chiusura degli sportelli.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui