Dramma in famiglia a Cervia, ucciso dal figlio per un tragico gioco

CERVIA. Ucciso da una coltellata in pieno petto, sferzata da una mano che mai si sarebbe immaginato capace di nuocere in quel modo: quella di uno dei figli, ancora adolescente e con un disagio caratteriale per il quale era seguito. Così, un momento di gioco degenerato in un fulmineo scatto di impeto è costato la vita ad Andrea Rocchi, 56enne cesenate residente a Cervia assieme alla moglie e ai tre figli. Un dramma che giovedì sera si è consumato davanti agli occhi dei familiari, all’interno di un appartamento a pochi passi dalla rotonda tra via Bova e via Malva Sud. L’uomo, soccorso immediatamente dal personale medico, è stato portato in condizioni disperate al “Bufalini” di Cesena, ma è deceduto durante il trasporto. 

Tutti i dettagli nel Corriere Romagna in edicola.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui