Stadio di Cesena, servono altri 450 mila euro per essere pronti per gli Europei

CESENA. Non è stato sufficiente l’investimento di 1 milione e 300.000 euro destinato ad adeguare lo stadio comunale in vista delle partite del Campionato europeo di calcio under 21 che si giocheranno la prossima estate. Serviranno lavori per altri 450.000 euro, in aggiunta a quelli che sono stati completati poche settimane fa. Sono necessari per recepire alcuni input dati dai tecnici della Uefa e della Figc, che hanno fatto diversi sopralluoghi al “Manuzzi” e incontri con l’amministrazione comunale. Gli ultimi risalgono al mese di ottobre.

I nuovi lavori da realizzare

Dopo avere visionato gli interventi realizzati nel corso dell’estate, sono emerse alcune lacune da colmare per potere ospitare in modo ottimale i match del girone C delle eliminatorie degli Europei under 21. In questa fase, nel mese di giugno 2019, scenderanno in campo tra Cesena e San Marino le Nazionali di calcio di Inghilterra, Francia, Romania e Croazia.

Per farsi trovare pronti, allo stadio “Manuzzi” dovranno essere allestite nuove sale per le conferenze stampa e predisposte funzionali postazioni di lavoro per giornalisti e addetti stampa, e poi per le telecamere, i telecronisti e il personale di supporto. Ma soprattutto servirà un potente impianto internet Wi-fi e Lan, completo di impianti elettrici e televisivi e di canali dover farli passare, con specifiche caratteristiche tecniche che sono state indicate dagli esperti della Uefa: sarà l’intervento economicamente più oneroso, roba da oltre 180.000 euro. C’è poi l’esigenza di noleggiare arredamenti e allestimenti vari. Infine, anche se ne sono già stati fatti molti, andranno realizzati altri lavori edili. Sono sostanzialmente tre: la sistemazione dei servizi igienici; tinteggiature interne ed esterne; recupero strutturale di alcune opere in cemento armato.

Via libera al progetto

Una settimana fa, con una delibera della giunta comunale è stato approvato il progetto di fattibilità tecnico-economica, contestuale a quello definitivo, in modo da sveltire le procedure, per realizzare tutti questi lavori di completamento per un costo complessivo di 450.000 euro. La progettazione è stata messa a punto all’interno degli uffici comunali del Servizio Impianti sportivi.

Gli interventi già eseguiti

Con l’atto appena approvato si sta per portare a termine il cammino burocratico-amministrativo iniziato quasi due anni e mezzo fa, quando la giunta Lucchi formalizzò la propria disponibilità a ospitare le fasi finali degli Europei under 21.

Il grosso delle opere strutturali di adeguamento alla normativa Uefa è stato realizzato durante l’estate. Investendo 1,3 milioni, si è allargato il campo di gioco portandolo a 68 metri, è stata spostata la recinzione sul lato della tribuna, sono state posizionate nuove panchine per i calciatori, è stata modificata la scala d’accesso al campo, sono stati protetti con una resinatura i gradoni dell’anello superiore dello stadio e sono state installate le nuove sedute in materiale plastico.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui