Donna morta in casa a Cesena, il marito che la vegliava: «Per me, dormiva»

CESENA. «Per me, dormiva». È quanto ha detto ai carabinieri il marito della donna di origine polacca trovata morta nella sua casa alle Vigne. Nonostante i giorni passassero, la puzza aumentasse e il corpo fosse in stato di decomposizione. Il 60enne è stato collaborativo con le forze dell’ordine ed è ricoverato all’ospedale Bufalini.

Per chi indaga la morte della 55enne Malgorzata Bafeltowska sarebbe dovuta a cause naturali. A stabilirlo con certezza sarà l’autopsia che è stata programmata per oggi. Oltre a stabilire le cause della morte, tenendo conto anche del quadro clinico preesistente, sarà utile anche per capire per quanti giorni il marito ha vegliato il corpo senza vita della consorte. Almeno una settimana, si è detto in un primo momenti. Forse il riscaldamento acceso ha accelerato la decomposizione del corpo, ma comunque era morta da diversi giorni, dicono gli inquirenti.

La tragedia familiare è stata scoperta mercoledì mattina. Il marito vegliava la donna senza dare l’allarme e avvisare nessuno. A scoprire il cadavere è stato il figlio. Abita in un paese del forlivese e siccome non sentiva i genitori da molto tempo e non riusciva a contattarli al telefono si è preoccupato ed è andato a casa loro. Quando ha aperto la porta e sentito la puzza ha immediatamente dato l’allarme.

Sul posto ambulanza e auto medicalizzata, ma non c’era niente da fare per la donna già da parecchio tempo. Il corpo era sotto a una coperta. A letto. Molto sangue, che però secondo le prime indagini non sarebbe stato causato da terzi, e molti insetti.

Ovviamente i carabinieri si sono concentrati sul marito per capire cosa fosse successo. L’uomo finora non ha saputo spiegare i dettagli, anche se risulta essere tranquillo e collaborante..

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui