CESENATICO. Tanto legno dentro l’acqua e sulla spiaggia. Alberi alla deriva in mare mettono ora in pericolo la navigazione e la pesca. Talvolta invisibili, “viaggiano” inzuppati e appesantiti, subito sotto il pelo dell’acqua. Soprattutto di notte rappresentano un’insidia vera per la barche che li potrebbero urtare. Intanto la spiaggia in questi giorni è disseminata di relitti di alberi d’alto fusto, lunghi anche fino 10 metri. Legname traghettato in mare dall’irruenza delle piene di fiumi, dalle acque alluvionali raccolte in canali interni e torrenti. Tronchi d’albero sono segnalati anche dentro il porto canale, che viene monitorato di continuo dalla guardia costiera. Nei prossimi giorni la situazione potrebbe acuirsi e quindi il rischio aumentare con l’arrivo della piena del Po. Per i tanti tronchi d’albero già in secca lungo le spiagge, a connotare in maniera del tutto inconsueta il paesaggio marino, ce ne sono tanti di più in balia delle correnti.

«Rappresentano il maggiore problema di questi giorni per la pesca in mare – dice il segretario della cooperativa Casa del Pescatore, Mario Drudi -. Il problema è serio, soprattutto di notte. Molti tronchi sono davvero enormi, si spostano appena sotto la superficie dell’acqua, tanto da risultare invisibili. In mare bisogno stare con gli occhi aperti anche sugli strumenti. Non sempre è facile segnalarli. Sono in contino movimento. Ci sono già state due o tre collisioni tra barche e grossi tronchi d’albero. Finora nulla di grave, ma l’attenzione degli equipaggi è massima».

Ci vorrà tempo prima che il mare e le correnti riescano a smaltire tutto questo legname. Ma se un tempo c’era gente che usufruiva di questi momenti per andare in spiaggia a raccogliree e tagliare la legna da ardere in stufe e camini per scaldarsi, adesso c’è anche chi, con una qualche vena artistica va in spiaggia a cercare legni e rami dalle forme strane, corrosi, scortecciati e modellati dall’acqua del mare. An. Lo.

Argomenti:

albero

barche

cesenatico

mare

pericolo

spiaggia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *