Gambettola, la Madonna è rinata dopo il furto sacrilego

GAMBETTOLA. Dopo il furto messo a segno in primavera e i danni provocati da chi si è macchiato di quel gesto sacrilego, la Madonna delle Grazie è tornata radiosa. E anche i fedeli sono entusiasti del rifacimento della cornice dorata attorno alla santa protettrice di Gambettola.

Il furto

Nei primi giorni di maggio, durante lavori edili esterni, furono rubati gli ori alla santa patrona della città e fu sbrindellata la cornice per asportare brutalmente le lamine in oro. Un atto ignobile, avvenuto proprio nel mese dedicato alla Madonna, e senza precedenti a Gambettola.

I malviventi si erano intrufolati in chiesa da una porta laterale. La porta principale, sul fronte piazza Cavour e corso Mazzini, era infatti chiusa per lavori in corso: gli operai erano intenti a rifare i gradini e la pavimentazione.

Probabilmente a colpire fu più di un ladro: dopo avere usato un palo all’esterno, entrarono da una porta non chiusa a chiave per permettere ai fedeli di andare a pregare.

Una volta all’interno, non è stato difficile salire sull’altare laterale alla navata, forzare la bacheca, sfilare il vetro, e arraffare gli ori e le lamelle che impreziosivano l’immagine sacra.

La lieta sorpresa

Nel primo giorno della festa parrocchiale nella chiesa parrocchiale di Sant’Egidio abate di Gambettola, è stato ricollocata la restaurata cornice alla Madonna protettrice di Gambettola. Non è stata fatta una vera inaugurazione, ma ai fedeli non è sfuggito il lieto ritorno della cornice splendente. È stata restaurata e rifatta dall’artista gambettolese Roberto Forlivesi, scultore poliedrico ed apprezzato. Per restaurare la Madonna delle Grazie, ha finemente scolpiti ex novo in legno di tiglio, con apposizione di foglia d’oro a sistema tradizionale, gli angioletti trafugati la scorsa primavera.

Il parroco

«Non abbiamo fatto una vera inaugurazione per la ricollocazione della cornice dorata – fa sapere il parroco don Tonino Domeniconi – ma il lavoro dell’artista è stato notevole e il risultato mi ha impressionato favorevolmente. E ho anche visto i parrocchiani molto contenti».

L’economo parrocchiale Mauro Foiera aggiunge: «Lo scultore Forlivesi ha lavorato al restauro per più di un mese e il risultato è sicuramente bello. Ora la Madonna delle Grazie è protetta da sistemi anti-furto ancora più potenti Anche la festa parrocchiale, dopo l’ingresso di nuove forze, come l’associazione “Folclore gambettolese”, quest’anno ha registrato numeri importanti. E a conteggi ancora in corso, direi che il risultato finale appare ottimo».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui