Nei due chioschi in piazza della Libertà giornali o fiori e piadina od ortofrutta

CESENA. È stato appena pubblicato il bando per concedere in uso due aree all’interno della rinnovata piazza della Libertà dove sorgeranno due chioschi che dovranno contribuire a darle un’anima. Ciascuno non potrà superare i 18 metri quadrati di dimensione e sono stati definiti i sei differenti tipi di attività che potranno svolgersi nell’uno e nell’altro. Il tutto per 29 anni, con i primi 10 accompagnati da un vincolo: chi si aggiudicherà la gara dovrà gestire direttamente le strutture, senza cederle a terzi.

Canone e tempi del bando

Il canone annuo di partenza, con offerte a rialzo, è di 50 euro al metro quadrato: quindi, se la metratura sarà di 18 metri quadrati, potrebbero bastare 900 euro all’anno.

Chi è interessato dovrà presentare la propria proposta entro il 31 agosto e la commissione chiamata a valutare tutte quelle che arriveranno entrerà in azione il 7 settembre. Perciò i due manufatti inizieranno a prendere forma non prima della stagione autunnale-invernale. Ovviamente sempre che arrivino offerte.

Le sei possibili attività

I chioschi sono previsti in due punti di una linea immaginaria che divide la piazza da corso Garibaldi.

Il primo sarà realizzato nelle vicinanze della cattedrale e vi si potrà produrre e vendere piadina romagnola e generi di gastronomia oppure si potranno somministrare prodotti alimentari e bevande o, ancora, frutta e verdura.

Il secondo chiosco, previsto nelle zona a ridosso della Cassa di Risparmio, potrà invece ospitare queste tre attività in alternativa: un punto vendita di fiori; un’edicola-rivendita di giornali e riviste; un negozietto di prodotti di vario genere, purché non alimentari.

I criteri per valutare le offerte

Tra i criteri adottati per attribuire i punteggi e quindi stendere la relativa graduatoria sarà preponderante la qualità architettonica e funzionale del chiosco che verrà proposto. Peserà fino a 60 dei 100 punti totali assegnabili. L’aumento del canone annuo rispetto a quello base di 50 euro al metro e la riduzione della durata della concessione rispetto ai 29 anni ipotizzati incideranno per un massimo di 20 punti ciascuno.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui