Operazione della Guardia di Finanza: sequestrati beni per 320mila euro

CESENATICO.  Fatture per operazioni fittizie per un totale complessivo di imponibile pari a un milione e mezzo e oltre 300mila euro di Iva. E’ il bilancio dell’indagine della Tenenza di Cesenatico della Guardia di Finanza su due ditte individuali operanti nel settore calzaturiero e riconducibili a soggetti di etnia cinese. Le due imprese, intestate a prestanome, sono risultate di fatto gestite da un dominus della stessa etnia che si nascondeva completamente al fisco attraverso le “teste di legno”. Per neutralizzare gli utili si ricorreva a documentazione “emessa” da società facenti capo a titolari irreperibili, e con sede – solo cartacea – in Toscana, Emilia Romagna e Marche. I baschi verdi hanno sequestrato tre unità immobiliari per un valore complessivo di 252.900 euro, una Bmw 530d oltre a 20mila euro che si trovavano sui conti correnti degli indagati, in tutto tre persone. 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui