Una start up per riabilitare le lesioni cerebrali

CESENA. Una start up in campo biomedico che vuole operare nella riabilitazione dei pazienti con lesioni cerebrali attraverso un sistema innovativo da  mettere a disposizione ai centri sanitari operativi nel settore.
L’idea è stata congegnata da studenti della Facoltà di Ingegneria biomedica provenienti da altre Regioni che si sono stabiliti a Cesena e  hanno fondato la start up Vibre, incubata attualmente presso,  realtà nei confronti della quale Confartigianato sta interagendo in  vista dell’accompagnamento sul mercato di nuove imprese.

L’idea imprenditoriale è pronta ed è già stata pluripremiata, ma  servono i fondi per concretizzare la sperimentazione ed avviare  l’attività.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui