CESENA. Una start up in campo biomedico che vuole operare nella riabilitazione dei pazienti con lesioni cerebrali attraverso un sistema innovativo da  mettere a disposizione ai centri sanitari operativi nel settore.
L’idea è stata congegnata da studenti della Facoltà di Ingegneria biomedica provenienti da altre Regioni che si sono stabiliti a Cesena e  hanno fondato la start up Vibre, incubata attualmente presso,  realtà nei confronti della quale Confartigianato sta interagendo in  vista dell’accompagnamento sul mercato di nuove imprese.

L’idea imprenditoriale è pronta ed è già stata pluripremiata, ma  servono i fondi per concretizzare la sperimentazione ed avviare  l’attività.

Argomenti:

cesenalab

CONFARTIGIANATO

start up

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *