I titolari di Siropak premiati da Mattarella

CESENATICO. La massima onorificenza civile per gli imprenditori Barbara Burioli e Rocco De Lucia, tra la quindicina di italiani che ieri si sono visti insignire dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana. La motivazione del premio a Barbara Burioli e Rocco De Lucia, titolari della società Siropack, è per la “prova di straordinaria generosità e sensibilità a sostegno di un loro dipendente gravemente malato e privo della copertura previdenziale”.

La vicenda è quella di Steven Babbi, il giovane dipendente malato di tumore che si era visto sospendere l’assegno dall’Inps avendo superato i sei mesi annui di malattia e che i titolari della Siropack hanno deciso di continuare a stipendiare per non lasciarlo in mezzo a una strada. Una storia che è stata ripresa in tutta Italia.

«È stata una grande emozione – dicono i coniugi Barbara Burioli e Rocco De Lucia, al ritorno da Roma, insieme allo stesso Steven Babbi – quando è stato detto che siamo una testimonianza di quanto un essere umano può dare per il prossimo. Adesso continuiamo la battaglia per cambiare quasta norma iniqua e speriamo che il prossimo governo riesca a modificarla». Certo che uno “sponsor” come Mattarella non è male.

Ai proprietari della cesenaticense Siropack sono arrivati ieri una valanga di complimenti. Tra gli altri anche quelli di Paolo Lucchi, sindaco di Cesena, città in cui abitano: «Sono gli eroi civili scelti e premiati dal Quirinale oggi: italiani, cesenati che sintetizzano al meglio i valori che tengono assieme la nostra comunità. In questo periodo così pieno di egoismi personali e di paure, non dimentichiamo come tra di noi siamo diffusi quei valori di solidarietà e di attenzione verso gli altri che ci hanno portato ad essere comunità, prima che luogo nel quale abitare». 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui