Nessun neonato nel primo giorno dell’anno nuovo

CESENA. Tasso di natalità ridotto al lumicino: ieri una prova molto tangibile è arrivata dal Bufalini, dove non è stato possibile festeggiare il primo bebè nato nel 2018 per il semplice fatto che non è ancora venuto alla luce. A memoria d’uomo, all’ospedale di Cesena non si ricorda un 1° gennaio senza neppure un fiocco azzurro o rosa.

A rendere il tutto ancor più sorprendente è il fatto che negli ultimi due giorni dell’anno che si è appena concluso si erano invece contati ben 15 neonati. Anche nel reparto di Ostetricia c’è chi sostiene che può dipendere anche dal cambio delle fasi lunari, che incidono sulle gravidanze: non è solo una credenza popolare.

L’ultima creatura venuta al mondo al Bufalini nel 2017 è una piccola nata alle 17.20 del 31 dicembre. La mamma è di Bagno di Romagna, mentre il padre è di Montiano, e pesava 2,755 chili quando ha emesso i primi vagiti.

Sperando che nella giornata di oggi si possa dare il benvenuto al primo o alla prima cesenate (sempre che nelle ultime ore di ieri non ci siano stati parti “dell’ultimo minuto”, che non erano programmati), nel corso dell’anno passato le nascite avvenute all’ospedale di Cesena sono state 1.979. Sono state 13 in meno rispetto al 2016. Un calo che comunque è inferiore rispetto alla media dei reparti di maternità degli altri ospedali della regione.

Gian Paolo Castagnoli

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui