CESENA. Sono scappati dai propri recinti. Forse per qualche animale selvatico che li aveva danneggiati fino a romperli. Tre cavalli (per la precisione due cavalli da esposizione ed un puledro) hanno dato vita ad una scorribanda da brividi nel traffico. Finendo la propria corsa, partita a Diegaro, in E45: a circa tre chilometri da San Vittore.

Due sono morti travolti dalle auto. Uno è sopravvissuto. A subire le conseguenze dell’accaduto poi, è stato anche un automobilista: portato in pronto soccorso col viso ferito e con il sospetto di fratture ad una mano.

L’allarme è scattato ieri alle 20 quando i primi automobilisti hanno iniziato a chiamare tutti i numeri di emergenza. I tre cavalli (da un allevamento poco distante) erano usciti dai recinti; e stavano correndo sulla via Emilia all’altezza della rotonda Rotary. Tempo che i vigili del fuoco ed il 113 di polizia venissero a conoscenza dell’allarme, la situazione è pure peggiorata. I cavalli erano entrati in E45. Marciavano al buio verso sud, ma contromano, sulla carreggiata nord. A meno di tre chilometri da San Vittore l’inevitabile. I cavalli hanno iniziato a sbattere sulle auto in transito.

Un puledro ed un cavallo sono morti. L’autista (di origini bulgare) di una Audi A4 è rimasto ferito in uno degli urti. Non è grave ma è stato trasportato in ospedale con schegge di vetro negli occhi ed il sospetto di fratture alle dita delle mani.

Assieme alle ambulanze per i soccorsi ed alla Polstrada, sul posto sono stati impegnati fino a notte anche volontari dell’Rvr, della protezione civile ed il Radio Soccorso di Cesenatico. Per rimuovere le carcassa degli animali morti e per permettere all’allevatore di recuperare quello rimasto vivo, è servito chiudere a lungo la strada nella carreggiata nord, tra San Vittore e Diegaro.

Argomenti:

allarme

cavalli

e45

ferito

traffico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *