CESENATICO. Aveva preparato a nome dei familiari del suo fidanzato richieste di finanziamenti con una società specifica, ottenendo una consistente somma di denaro. Una cesenaticense di 43 anni, impiegata di banca, è stata denunciata al termine di un’attività investigativa dei Carabinieri di Cesenatico per falsità in scrittura privata, appropriazione indebita e falsificazione. Secondo quanto ricostruito approfittando della propria autonomia operativa in banca, la donna aveva sottoscritto a nome di familiari del suo convivente finanziamenti per 35.000 euro: che loro pagavano a loro insaputa e dei quali lei aveva incassato il denaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *