CESENA. Pierluigi Strippoli, responsabile del Laboratorio di Genomica dell’Università di Bologna, è intervenuto al Rotary di Cesena (presieduto da Giuliano Arbizzani) in occasione della donazione che il Club romagnolo ha effettuato al Laboratorio di Genomica dell’Ateneo. Si tratta di un’importante attrezzatura necessaria per la ricerca genica sull’origine delle problematiche dei ragazzi down.

«E’ la più frequente anomalia cromosomica dell’uomo, con un caso ogni 700 nati vivi ha detto – Le persone con sindrome di Down soffrono in particolare di una disabilità intellettiva, sebbene affettività e socialità siano perfettamente conservate se non anche potenziate». L’apparecchiatura servirà ad approfondire la ricerca genetica sul triplo cromosoma 21: quello che genera la sindrome così come conosciuta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *