Nel Ravennate sono 21 i cantieri per la sicurezza

Principali interventi programmati nel ravennate.

Sono in tutto 21 i cantieri di sicurezza del territorio che vedranno la luce nel 2021 in provincia di Ravenna, per più di 6 milioni di investimenti. Di questi, 10 riguardano la manutenzione e la cura di fiumi, versanti e costa per circa 1 milione di euro. A Bagnacavallo è finanziato con 1 milioni e 200mila euro il progetto di messa in sicurezza delle località Mezzano, Villanova, Traversara sul fiume Lamone. A Brisighella sono previsti tre interventi: in località Sant’Eufemia, in via Valpiana, con 40mila euro sarà risistemata la scarpata a valle, a San Cassiano, in via Loiano, con 20 mila euro si interviene sul versante per il cedimento della scarpata a monte della strada comunale mentre a Strada Casale, in via Cà di Belli, con altri 20mila euro sarà sistemato il versante per il cedimento della scarpata a monte della strada comunale. A Casola Val Senio con 35mila si finanzia la sistemazione del versante per il cedimento della scarpata a valle della strada comunale Via Mongardino. A Castelbolognese è in programma con 250mila euro il completamento della sistemazione della soglia di fondo e della ricostruzione della golena sul torrente Senio. A Faenza, nella frazione di Tebano, si interviene con 19.544 euro per il ripristino della scarpata di valle (alla Pk 5+700) della SP66 Girona-Biancanigo. A Ravenna, ai Lidi di Savio e Adriano, si investono 200mila euro per la ricalibratura delle scogliere emerse e danneggiate. Infine, a Riolo Terme sono in programma due interventi: il primo da 30mila, in via Fontana Vezzola, servirà a sistemare il versante per il cedimento della scarpata a monte della strada comunale, il secondo finanziato con 200mila euro prevede la ricostruzione della sponda destra del torrente Senio in località Isola.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui