Nel primo semestre Cesenatico ha raddoppiato le presenze turistiche

Secondo i dati ufficiali resi noti dalla Regione, nei primi sei mesi dell’anno Cesenatico ha visto praticamente dimezzati i pernottamenti rispetto allo stesso periodo del 2019, quando ancora il Covid non c’era, ma li ha più che raddoppiati se si fa il confronto con un 2020 che a fine stagione non è poi stato così male. I pernottamenti nel semestre 2021 sono stati 608.494, con – 46,4% sul 2019 e +116,3% sul 2020. E gli stranieri che erano spariti lo scorso anno ora stanno crescendo con una percentuale (+257,6%) più sostenuta rispetto agli italiani (+108,1%). Gli arrivi sono in linea con le presenze.
Per quanto riguarda i singoli mesi, sempre a livello di presenze, il boom c’è stato nei mesi primaverili, quando l’anno scorso c’era ancora il lockdown, ma la crescita continua a essere rapida. Ad aprile quest’anno si è rimasti sotto al 2019 addirittura dell’89,8%, ma si sono quintuplicati (+404,8%) i pernottamenti del 2020. A maggio il calo rispetto al 2019 è del 48,2%, l’aumento nel confronto con il 2020 è +350,8%. Infine giugno: la diminuzione rispetto all’era pre Covid è ancora del 31,1%, ma la crescita nel confronto dell’anno scorso è del 124,3%.
Le altre località rivierasche (Gatteo Mare e San Mauro Mare) hanno i dati aggregati e se nel semestre il calo nel confronto con il 2019 è in linea con Cesenatico (-45,5%), l’incremento rispetto al 2020 delle presenze è ancora più importante e si attesta sul +246,3%.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui