Il Natale di Milano Marittima è Wonderland. Ma ora si paga l’ingresso

Il Natale di Milano Marittima è Wonderland. Ma ora si paga l'ingresso
Il tunnel luminoso che accenderà il Natale di Milano Marittima

CERVIA. Mima on Ice ammaina bandiera, al suo posto arriva Mima Wonderland, e la località diventa una favola natalizia. Per tre mesi – dal 15 novembre al 15 febbraio – alcune gigantesche installazioni luminose riproporranno il mondo della fiabe: dalla carrozza di Cenerentola alla balena di Pinocchio, fino al veliero di Capitan Uncino. Tutto il centro sarà chiuso – da viale Matteotti a parte della rotonda Primo maggio (escluso il tratto delle vie Ravenna e Milano) fino al viale Gramsci – per ospitare il nuovo e sfolgorante allestimento natalizio della città giardino. Sarà il villaggio più luminoso d’Italia, con 40 chilometri di luminarie, 320.000 lampadine, 240 ore di “viaggio” esperienziale, 60 installazioni luminose. Comprende inoltre il villaggio di Babbo Natale – con le casette gourmet – e una mini pista del ghiaccio. Quella precedente, però, definita la più grande d’Europa e allestita in pompa magna per due anni intorno alla Primo maggio, va in pensione.

«È finito un ciclo ed è cambiata la Giunta – riassume il rappresentante della Pro loco di Milano Marittima Alessandro Fanelli –, quindi era necessario voltare pagina. Ma al posto di Mima on Ice arrivano alcune opere artistiche di grande spessore, con percorsi dedicati alle famiglie che faranno sicuramente presa». Il finanziamento fra pubblico e privato del programma natalizio assomma a 150mila euro, mentre il costo del biglietto per accedere al centro di Mima – attraverso un tunnel luminoso di grande effetto e contornato da 140 abeti fosforescenti – è di 5 euro. «Il nostro sforzo è quello di uscire dalla stagionalità – sottolinea Massimo Medri – creando iniziative tutto l’anno. Questa del Natale deve trovare adeguati pacchetti, con l’obiettivo di fare presenze. È però necessario che la Regione ci dia una mano, per attivare una mobilità costiera su rotaia che unisca le varie località della riviera. Un trenino per collegarci a Cesenatico sarebbe ideale, intanto noi facciamo la nostra parte rafforzando i trasporti interni».

Passando a Cervia, va in scena a cura del Consorzio del centro “Emozioni di Natale”, che conferma invece la pista di pattinaggio sotto l’albero di piazza Garibaldi. Il giardino degli elfi, il trenino, le esposizioni d’arte e i laboratori di artigianato si uniranno alle numerose iniziative previste in tutto il centro storico. La novità riguarda però il viale Roma, che verrà animato con alcuni giochi di luce e collegato al villaggio natalizio del quadrilatero. E per Capodanno si prevede il solito brindisi – oceanico e festante – sotto la torre San Michele, a base di musica e fuochi di artificio.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *