Natale, boom a San Marino: “Alberghi tutti pieni”

“Il Natale delle meraviglie” traina il turismo: è sold-out fino all’Epifania. «Tornare se non ai fasti, almeno allo spirito del pre pandemia». Ecco uno degli obiettivi che ha fatto da leva a “Il Natale delle meraviglie”, evento cardine della stagione invernale, in programma nel centro storico dal 26 dicembre all’8 gennaio 2023.

A spiegarlo è il Segretario per il Turismo Federico Pedini Amati che, dati alla mano, parla di spese «in linea con il 2019». Con una premessa che ritiene doverosa: «Nessuno intende sprecare soldi, oltretutto considerando l’aumento dell’energia elettrica e i venti di guerra, ma – rimarca – sono tanti gli accorgimenti possibili per arginare le spese, assicurando una degna tenuta degli eventi».

Dopo un biennio «molto difficile per tutti», era peraltro necessario un ritorno al Natale delle origini, ribadisce Pedini, che ha messo a bilancio una cifra «pari a quella del 2019, ossia 400mila euro di cui 100mila per le luminarie, a basso consumo e accese solo dalle 16 a mezzanotte». Luminarie per cui «è stato chiesto e ottenuto anche un contributo ai commercianti». Gli sforzi profusi, continua il Segretario, sono stati coronati dal tutto esaurito negli alberghi sino alla conclusione delle festività.

Barlumi di spensieratezza

Così va in scena la 20ª edizione della kermesse più attesa dai bambini, tra fabbriche di giocattoli e treni fiabeschi, a partire dal Polar Express che trasforma piazza della Libertà in una banchina ferroviaria formato famiglie. Il palinsesto annovera anche la pista del ghiaccio allietata da neve ed effetti speciali e le 34 baite che ospitano i mercatini di Natale, «vera forza pulsante della manifestazione perché – sottolinea Pedini Amati – accendono l’atmosfera delle feste». Grandi e piccini, prosegue il Segretario, potranno spegnere schermi e preoccupazioni per qualche ora, facendo un giro in un centro storico di luci e festa. «Se porsi un problema vuol dire non fare niente, allora il problema non si risolve mai», ribadisce sul tema dell’organizzazione dell’iniziativa. Dopo il bando, indetto a giugno e sviluppato a settembre, a siglare l’iniziativa ha provveduto Nextime.

Tutti a bordo

Il fiore all’occhiello dell’evento è la ripartenza dalla Galleria Montale con la motrice dello storico trenino, che prima dei bombardamenti del 1944 collegava il Titano all’Italia. «Fino all’8 gennaio ogni sabato e domenica sarà possibile fare un giro di 800 metri su rotaia. Una proposta che si autofinanzia con il pagamento di un biglietto dal costo di 5 euro e riscuote successo centrando il pienone per le 4 corse giornaliere», nota il Segretario. Ma non è tutto. Esiste una soluzione per divertirsi risparmiando. Per quanti completeranno le tappe de “Il Natale delle Meraviglie”, obliterando il biglietto nelle 4 attrazioni principali, il viaggio sul trenino sarà gratuito. Un’idea che – spiega il Segretario – consentirà anche di tracciare un bilancio numerico dei visitatori.

Prosegue intanto il progetto stilato, sempre da Pedini, con l’Italia che mette sul piatto 2 milioni di euro per ripristinare entro un anno il treno biancoazzurro da Coriano fino al centro storico, «con importanti ricadute sul turismo e sul tessuto economico della Repubblica».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui