Nascono due mercati dei produttori a Bora e San Damiano

Il Consiglio comunale che si è riunito giovedì sera a Mercato Saraceno ha approvato alla unanimità l’istituzione di due nuovi mercati riservati ad agricoli per la vendita diretta dei loro prodotti. Uno, con sei spazi vendita agli Orti di Bora, il giovedì mattina, in concomitanza col vicino mercato di Borello. L’altro è previsto nella piazza del mercato a San Damiano, e si svolgerà la domenica mattina, sempre con sei postazioni. «Crediamo che sia una buona risposta perché il nostro territorio ha ancora diversi produttori», ha commentato la sindaca Monica Rossi. Verrà pubblicato un bando e i produttori interessati si potranno candidare, con punteggi premianti per quelli biologici e con marchi di tutela.

In precedenza, l’assise, col voto favorevole della maggioranza e il voto contrario della minoranza, aveva approvato il Dup (Documento unico di programmazione, che contiene gli obiettivi dell’amministrazione per il periodo 2023-2025). Nel corso della discussione, i consiglieri di minoranza Farneti e Cecchini hanno nuovamente sottolineato la necessità di interventi per mettere in sicurezza la strada provinciale del Borello. Soprattutto in via del Convento, nella zona di Linaro, continuano a mancare marciapiedi, strisce pedonali, pensiline per chi attende il bus. È intervenuto anche il vicesindaco Raffaele Giovannini, condividendo la sollecitazione a «spingere un po’ di più», maggioranza e minoranza insieme, affinché la Provincia riesca a programmare la messa in sicurezza della strada. Giovannini ha anche ricordato i recenti interventi sulla strada di Musella e in via Falconara e comunicato che la Provincia ha previsto e finanziato la messa in sicurezza di due ponti: quello sulla strada del Barbotto e quello che collega San Romano e Linaro.

Altra questione sollevata dalla consigliera Farneti riguarda meccanismi e punteggi per l’accesso alla scuola dell’infanzia di Bora, dove la convenzione col Comune di Cesena prevede la divisione al 50% dell’accesso tra i residenti dei due Comuni. La sindaca Monica Rossi ha comunque ricordato che c’è la possibilità di frequentare l’asilo di Sarsina, convenzionato col Comune di Mercato Saraceno, e che analoga convenzione si sta preparando anche con l’asilo di Gualdo.

Da ultimo, il Consiglio ha approvato una proposta di modifica della convenzione col Comune di Bagno di Romagna riguardante il servizio di segreteria comunale. Attualmente i due enti utilizzano lo stesso Segretario e ciascuno dispone anche di un vicesegretario; con la integrazione si prevede la possibilità di individuare un’unica figura anche per le funzioni di vice.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui