Muti e la Cherubini in tournèe, concerti visibili online

È dal Teatro Donizetti di Bergamo che il 21 marzo Riccardo Muti ha aperto la piccola tournée che in questi giorni lo vedrà percorrere la penisola. Tournée virtuale ma non del tutto, perché è vero che il pubblico può goderne solo attraverso lo schermo, in streaming, ma è anche vero che il maestro e la “sua” orchestra, la Cherubini viaggiano veramente da un teatro all’altro. Così dopo alcuni giorni di prova nel teatro “di casa”, all’Alighieri a Ravenna e il debutto nella città lombarda, toccherà al teatro Mercadante di Napoli e infine al teatro Massimo di Palermo: platee vuote, sempre, ma un segno forte di impegno e di speranza, perché aprire le porte di quei teatri, farli vibrare della fisicità di un’orchestra e del suono degli strumenti significa aprirsi alla speranza di un ritorno alla vita teatrale che non deve e non può essere lontano.

La tournée prosegue venerdì 26 marzo al teatro Mercadante di Napoli (alle 20), e due giorni dopo, il 28 (alle 11), al teatro Massimo di Palermo: nel primo caso alla Sinfonia dall’opera “I due Figaro” proprio di Saverio Mercadante, che Muti ha recuperato alcuni anni fa dall’oblio nel progetto di riscoperta della Scuola napoletana, segue la Sinfonia n. 9 “La Grande” di Schubert: mentre nel teatro siciliano risuoneranno ancora Schubert, con la Sinfonia n. 3, e la celebre Sinfonia “Dal nuovo mondo” di Dvorák. Tutti i concerti, poi, rimangono visibili, sul sito ravennafestival.live per un mese.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui