Muore nella roulotte senzatetto di Cesenatico

Una roulotte dismessa con tante strisce di nastro adesivo a sigillare alla meno peggio una parete e un finestrino avvolti da teli di plastica: è tutto ciò che resta della dimora in cui il cesenaticense Thomas Zanetti ha vissuto negli ultimi dieci anni, all’interno di un’area boscata del Lido Nazioni. Il clochard, nativo di Cesenatico, ma conosciuto da tutti nella località balneare comacchiese, in cui era approdato dopo una dolorosa e radicale scelta di vita, è stato trovato l’altro ieri senza vita dalla mamma, che in questi anni non lo aveva mai abbandonato.

«Abbiamo provato in tutti i modi a convincerlo a cambiare la sua vita – svela amareggiata Maria Nanetti Mazzola, coordinatrice dei Volontari di strada –, ma non ci siamo riusciti. Anche la mamma, che non lo ha mai lasciato solo in tutti questi anni, veniva a trovarlo spesso, nonostante l’età avanzata, ma non è mai riuscita a persuadere il figlio a riprendere in mano la propria vita. Nessuno è riuscito a fargli cambiare idea. Il vero senzatetto, dopo aver compiuto una scelta dura, purtroppo non torna mai indietro. Per noi, per la società, quando muore uno di loro è un fallimento».

In questi anni Thomas è stato seguito dai Volontari di strada, che gli procuravano un pasto caldo e indumenti, assicurandogli anche la possibilità di fare una doccia calda di tanto in tanto nei bagni posti all’interno di un’area di servizio lungo la Romea.

«Lo scorso anno era entrato a far parte del progetto emergenza freddo – ricorda la coordinatrice dei Volontari di strada –, ma poi ha sempre voluto tornare alla sua roulotte. Spero che Thomas adesso abbia finalmente trovato la pace e la serenità che qui non è riuscito a trovare».

La salma del 54enne di Cesenatico, dopo il sopralluogo compiuto dai carabinieri della compagnia lagunare, è stata trasportata nella camera mortuaria della casa della salute San Camillo, in attesa dell’eventuale trasferimento alla Medicina legale di Ferrara. Il funerale, una volta espletate le procedure burocratiche di rito, sarà celebrato a Lido Nazioni da don Guerrino Maschera.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui