Motorini per le consegne senza assicurazione, sanzionata pizzeria a Rimini

I fattorini del “food delivery”, in generale, non hanno molte garanzie: quelli alle dipendenze di una pizzeria riminese da asporto dovevano fare le consegne su due scooter privi di assicurazione. Lo hanno scoperto, nel corso dei controlli serali, gli agenti della polizia locale di Rimini. L’attività, che ha sede nella zona di Marina Centro, utilizzava due ciclomotori per le consegne non in regola con le norme del Codice della strada. Insospettiti dalla mancanza delle targhe su due dei mezzi parcheggiati fuori dal locale, gli agenti hanno eseguito un controllo incrociato con il “data base”, da cui è emersa appunto la mancata copertura assicurativa per entrambi i ciclomotori. Da lì le sanzioni al titolare del locale, proprietario anche dei veicoli a due ruote di circa ottocento euro ciascuna. Alla pizzeria artigianale sono state contestate inoltre anche alcune violazioni amministrative in merito all’inosservanza di alcuni aspetti della normativa Covid.

Il servizio è poi proseguito sul lungomare dove, la stessa squadra di agenti – due pattuglie, sette vigili, più l’unità cinofila – ha effettuato un posto di controllo finalizzato alla sicurezza stradale. Sono state riscontrate una decina di violazioni al codice della strada per alcune irregolarità legate alle norme di comportamento. L’attività antidroga è stata condotta nelle adiacenze di un locale a Marina Centro che è stato ispezionato nella parte esterna. Qui sono stati fermati e identificati alcuni giovanissimi che sul retro del locale sono stati trovati in possesso di alcune dosi per un totale di 15 grammi di marijuana. Oltre al sequestro della sostanza i riminesi – due 15enni e un maggiorenne – sono stati segnalati alla Prefettura. Nell’ambito dei controlli antiprostituzione sono state sanzionate undici “lucciole” e un cliente.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui