MotoGp, Sanchini e Melandri: “A Misano vince Bagnaia”

Ormai ci siamo: l’edizione 2022 del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini è alle porte. Oggi si parte con le conferenze stampa dei piloti della MotoGp e della MotoE, poi da domani via alle prove libere. I primi segnali della prevendita sono incoraggianti e il primo Gran Premio del “dopo Valentino Rossi” promette un’altra degna cornice di pubblico, sulla scia della migliore tradizione del Misano World Circuit.

In avvicinamento alla gara, partiamo con la domanda classica: chi vince domenica?

Parola agli esperti

La previsione del 4, secondo Marco Melandri e Mauro Sanchini, vede favorito Pecco Bagnaia. L’alfiere della Ducati potrebbe centrare la sua quarta vittoria consecutiva nel Gran Premio di casa, ma anche Fabio Quartararo e Enea Bastianini potrebbero mettere sullo scaffale la coppa del quarto successo stagionale.

Il campione in carica francese potrebbe anche mettere a segno un altro risultato con il 4: il quarto gran premio senza vittoria, certamente molto meno ambito. Nel cinema Fulgor di Rimini, alla proiezione del docufilm su Vittoriano Orazi, patron della Vittorazi che inventò le minimoto fucine di assi, abbiamo incontrato il campione ravennate e il commentatore televisivo marchigiano, ponendo loro questa domanda: chi metterà a segno il 4 centro?

Sanchini e l’incognita pioggia

«Beh per prima cosa – risponde Sanchio, ex pilota Superbike – speriamo che il protagonista del gp non sia il meteo, con l’arrivo della pioggia. Di solito la riviera “tiene duro” anche con il brutto tempo. Poi l’idea della “regola del 4” mi piace. Quartararo è in testa al mondiale per il secondo anno consecutivo ed ha un talento incredibile. Il sorpasso che ha fatto su Miller in Austria è un capolavoro. Un campione così forte rende ancora più splendenti i successi dei nostri piloti. Bagnaia ha fatto qualche errore di troppo in avvio di campionato: dopo la fantastica seconda parte del 2021 aveva pressione, però sta centrando tanti successi con Ducati. Fa ricordare i tempi di Stoner. Pecco è fortissimo in questo momento e la Ducati è in forma. Quartararo sta facendo miracoli, ma vedo favorito Pecco per la quarta vittoria consecutiva e Fabio per il quarto Gp senza successo».

Quanto a Bastianini, Sanchini la vede così: «Enea qui ha centrato i primi podi lo scorso anno e va forte. Potrebbe essere anche lui a vincere per la quarta volta; non credo che ci siano ordini di squadra in seno alla Ducati per fare trionfare Pecco. Aritmeticamente, Bestia può giocarsi ancora il titolo e corre per un team come il Gresini Racing che vuole il massimo. Forse ci sarà un accordo per evitare sorpassi azzardati e avere un occhio di riguardo per la classifica».

Melandri vota Bagnaia

Sul pilota che centrerà il 4° successo, Marco Melandri non ha dubbi: «Adesso Bagnaia è in un momento di forma strepitoso. In più Misano è una pista Ducati con le tante ripartenze da basse velocità. Quartararo potrà superare solo nelle prime tre curve del circuito ed avrà contro 8 Ducati, per lui il Gran Premio sarà difficilissimo. Se Enea farà 4 vittorie? Non scherziamo, avrà il divieto assoluto di dare noia a Pecco e, quindi, di vincere».

Anche Beltramo vota Pecco

Nelle sale del teatro Galli di Rimini, dove si svolge il buffet post docufilm, incontriamo Paolo Beltramo, giornalista di lungo corso, che non ha dubbi: «Vince Bagnaia e farà 4 successi consecutivi, Bastianini non potrà nemmeno pensare di attaccarlo, mentre Quartararo dovrà limitare i danni, ma farà 4 gran premi senza vittorie». Vedremo a chi toccherà il 4.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui