Una brutta notizia scuote il Team Gresini e il suo pilota di punta Andrea Iannone. Il pilota abruzzese è stato trovato positivo ad un controllo antidoping della WADA effettuato durante la gara di Sepang, lo scorso 3 novembre. Nelle urine del pilota del team Aprilia-Gresini sono state infatti trovate tracce di una sostanza non meglio specificata ma classificata sotto la sezione 1.1.a del regolamento come steroide anabolico androgeno di provenienza esogena (AAS).  Iannone ha diritto di richiedere la controanalisi del campione B. Nel frattempo, è sospeso dalle competizioni con effetto immediato (17 dicembre 2019) fino a diversa comunicazione. Restiamo in attesa di ulteriori sviluppi; secondo il regolamento relativo al doping, FIM non può al momento fornire altre informazioni.

Argomenti:

doping

Gresini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *