MotoGp, Bezzecchi e Bastianini nei dieci sul bagnato di Assen

Sul bagnato di Assen ottimo Pecco Bagnaia, che centra un 1’33”274 mentre la pista si asciuga. Nei primi dieci due romagnoli: Marco Bezzecchi e Enea Bastianini, rispettivamente 9° e 10°, malgrado due cadute per il primo e una per il secondo. I due beneficiano della penalizzazione inflitta dalla direzione gara ad Aleix
Espargaro, per uso di spoiler non consentiti, che ne ha portato alla cancellazione dei tempi migliori della Fp2: da secondo lo spagnolo è sprofondato all’ultimo posto. Quartararo, in grande difficoltà sul bagnato, si piazza 2° con la pista asciutta, a precedere le Suzuki di Rins e Mir, fra cui si inserisce la Ducati di Miller, il più rapido nel turno sul bagnato. Spazio poi all’Aprilia con Viñales, che precede Brad Binder (Ktm) e l’altra Ducati di Zarco. I due romagnoli chiudono il novero dei primi dieci in 1’34”312 e 1’34”316. «Direi una prima giornata discreta qui ad Assen – commenta “Bez” – e un vero peccato per le due cadute, sopratutto la seconda in Fp2 quando stavo tenendo un gran ritmo. Avevo molta confidenza alla guida, ho toccato leggermente la linea bianca, che non era completamente asciutta e sono caduto. Mi è dispiaciuto non poter chiudere il turno, avevo delle belle sensazioni in sella alla moto. Matteo (Flamigni ndr), Sergio (Martinez ndr), tutta la squadra e Ducati hanno fatto un gran lavoro e sono molto contento. Lavoriamo sui dati per fare bene in Fp3 e adattarci meglio possibile al meteo».

Era arrabbiato Enea, che pensava di essere 11°, perché non aveva saputo della penalizzazione comminata a Aleix: «Eravamo partiti bene di mattina, ma dopo qualche giro sul bagnato sono caduto subito, prendendo una brutta botta dopo aver fatto un gran volo. Nel pomeriggio è andata meglio e andavo forte, peccato per gli ultimi due giri in cui ho sempre incontrato un pilota più lento che mi ha fatto perdere tempo, peccato perché la Q2 doveva già essere nostra. Nelle Fp3 avremo il sole e farò di tutto per entrarci subito».

Penalizzazione anche per Franco Morbidelli che farà un long lap penalty in gara per aver intralciato due volte altri piloti girando piano. Per lui 17° tempo, mentre sorride Andrea Dovizioso, 14° in 1’34”650: «Le prove sono finite sull’asciutto ed è positivo perché sarà la condizione che troveremo in Fp3. Ho qualche idea in mente per partire meglio. Sarà importante per domani (oggi ndr). La mia fiducia in curva è buona, ma devo reimparare le linee con questa motocicletta, che sono completamente diverse da quelle a cui ero abituato. Quando mi sono trovato dietro a Pecco per alcuni giri e questo mi ha aiutato».

Può essere soddisfatto anche Lorenzo Savadori, wild card dell’Aprilia qui, per lui un 20° tempo in 1’35”081. Alle 14.10 via alla Q1.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui