MotoGp, Bezzecchi a Sepang promette subito bene

Tre giorni di duro lavoro, altissime temperature (60 gradi l’asfalto oggi ndr), e un totale di 125 giri completati per il giovane debuttante. Una progressione continua che lo ha portato prima sotto la soglia dei 2 minuti questa mattina in condizioni di pista più favorevoli e poi a chiudere con un miglior crono di 1:59.711 nel pomeriggio, quarto nella combinata delle tre giornate. 

Come da programma, il prossimo appuntamento in pista già nel fine settimana (5 e 6 febbraio ndr) con il test ufficiale MotoGP, al quale prenderà parte anche Luca Marini, sempre al Sepang International Circuit.  

Martedì Viñales è stato il più veloce

Maverick Viñales piazza la zampata del big e si mette tutti dietro in 1’59”833, mentre Marco Bezzecchi è terzo e migliore fra i debuttanti. Secondo tempo per Michele Pirro, collaudatore Ducati, in 2’00”565, davanti ad un ottimo “Bezz” in 2’00”734. Il riminese ha sicuramente un mezzo quantomeno dello scorso anno, se non più vecchio, ed essere stato il migliore dei rookie ha sicuramente un valore aggiunto. Questi nuovi arrivati vanno forte, come dimostrano anche i tempi degli altri. Dietro di lui Raul Fernandez, il fenomeno spagnolo che si era preso il primo crono, con la Ktm, nella prima giornata. In questo secondo giorno di prove è sceso in pista anche Viñales, 49 tornate per lui, in virtù della concessione di cui gode Aprilia, non avendo mai vinto gare mondiali, rispetto agli altri costruttori (può far provare i propri piloti ufficiali nella tre giorni riservata a debuttanti e collaudatori). Strano che non abbia provato anche Aleix Espargaro, che potrebbe farsi vedere oggi: lo spagnolo è velocissimo sul giro.

Pirro continua a lavorare sulla nuova Gp22, affiancato dal gran capo del reparto corse della Rossa, Gigi Dall’Igna. Per Michele un totale di 73 giri su due differenti moto. Ferma ai box la Ducati Gresini Racing di Fabio Di Giannantonio, a causa di problemi allo stomaco del pilota. Speriamo che il laziale riesca ad essere della partita oggi, nel terzo e conclusivo giorno. Per Bezzecchi la soddisfazione di essere il migliore dei debuttanti, davanti a Fernandez, 2’00”819, Remy Gardner, 2’01”177, preceduto dal collaudatore Suzuki, Guintoli, Darryn Binder (Yamaha) in 2’01”297, ed il collaudatore della Honda, Stefan Bradl, che aveva saltato il primo giorno di test e che ieri ha compiuto 51 passaggi fermandosi a 2’01”361. Insomma, i giovani leoni vanno già forte e non sembrano avere bisogno di una lunga gavetta. Kallio ed il nostro Lorenzo Savadori, collaudatori rispettivamente di Ktm e Aprilia, si sono alternati, ciascuno, su due diverse motociclette: 42 passaggi per il primo con un 2’01”923, come miglior giro, e 40 per il secondo, con con un crono di 2’02”043. Fanalini di coda, ancora una volta, i tester Yamaha.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui