MotoGp: Bastianini cade ancora, mezzo sorriso per Dovizioso

L’Aprilia sale in vetta nel secondo giorno di test a Misano, Ktm fa debuttare i suoi gioielli Moto2 Gardner e Raul Fernandez, Bastianini vola ancora a terra, mentre Dovizioso e Savadori mettono insieme diversi giri.

In vetta Aleix Espargaro in 1’31”584, poi Bagnaia 1’31”664, Mir 1’31”707, Nakagami 1’31”735 e Miller 1’31”798. Per Quartararo miglior giro in 1’31”974, Marc Marquez 1’32”151, e Rossi 1’32”842. Ancora veloce Marini in 1’32”156. Dovi ha fatto segnare un 1’32”830 compiendo 47 giri al mattino e 32 il pomeriggio. Non male se consideriamo che Morbidelli ha segnato un 1’32”635. «Bene ma non benissimo – ha spiegato Dovi – ma è normale. Abbiamo provato vari pezzi e varie soluzioni di set up, tutte cose nuove per me e quindi benissimo per farci un’idea. Però con le gomme morbide mi trovo male e non mi è venuto il tempo, l’ho fatto con le medie sia martedì che oggi (ieri, ndr). Sono riuscito a stare dietro a Quartararo e devo cambiare le linee di tutte le piste. Ho poca memoria, ma è successa la stessa cosa nel 2012 (passaggio da Yamaha a Ducati, ndr), ci impiegai quattro gare. Importante è individuare tutti gli aspetti e riprovarci. Non so se a 35 anni sono più chiuso mentalmente rispetto al 2012 per riuscirci. Scherzi a parte, sono riuscito a riallinearmi al gruppo in questi cinque giorni, anche se sono ancora lontano come linee. Adesso arriva il duro».

Altra brutta caduta per Bastianini, dopo quella di martedì che gli aveva fatto compiere solo 11 giri. Per lui solo 10 passaggi questa volta e un 1’32”975 come miglior crono. «Due giorni da dimenticare – spiega Enea -. Abbiamo provato un cambio diverso che mi è piaciuto più o meno e credo che lo porteremo a Austin. Il fine settimana è stato positivo con un gran podio, nei test è andata male. Era cambiato il clima e mi ero fissato a girare come in gara e non era possibile. Però siamo fiduciosi».

Tanti giri per Lorenzo Savadori: 22 al mattino e 38 al pomeriggio, con un 1’34”043 come miglior passaggio. Per Gardner 33 giri al mattino e 14 al pomeriggio, con un miglior crono di 1’34”641, per Fernandez 34 e 17 con un crono di 1’33”088. In pista anche Michele Pirro capace di far segnare 1’32”331 in 61 passaggi.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui