MotoGp, Bastianini a Portimao per cavalcare l’onda, Dovi fiducioso

Andrea Dovizioso prova a migliorare con la M1, Fabio Quartararo vuole festeggiare ancora in pista il suo numero 1, Enea Bastianini prova a proporre “l’effetto Misano” anche oltre confine, Ducati cerca il riscatto, mentre Marc Marquez salta il Gp. Lo spagnolo, vincitore nell’ultima prova in Romagna, è infatti caduto sabato scorso allenandosi con una motocicletta da cross ed ha subìto un leggero trauma cranico.

In Portogallo arriva un campione già incoronato, il primo del 2021, El Diablo, mentre Francesco Bagnaia cercherà di tornare al successo per lanciare una sfida pesante per il 2022. Con lui vedremo tutta la pattuglia di Borgo Panigale all’assalto, a cominciare da Bastianini, due volte sul podio nel gp di casa e desideroso di provarci anche all’estero, e poi Miller, Zarco, Martin (che qui cadde ad inizio stagione provocandosi un brutto infortunio che lo tenne fuori per diverse tappe) e Marini.

Bastianini sta mettendo a referto grandi prestazioni, soprattutto in gara, meno nelle Q1-Q2, in questo finale di stagione. Se saprà trovare un posto nelle prime tre file della griglia potrebbe regalare grandi emozioni, anche perchè si sta giocando il titolo di Rookie dell’anno con Martin. Attesa anche per le Suzuki dell’ex campione del mondo Mir e di Rins e per la Honda di Pol Espargaro. Marquez sarà sostituito da Bradl. In casa Yamaha è tempo di verifiche: Franco Morbidelli ha mostrato netti miglioramenti a Misano, anche se non è in condizione per mantenere il ritmo vincente per più di metà dei giri previsti. Andrea Dovizioso, dopo le belle prove di Austin, è stato protagonista di un fine settimana negativo a Misano, mentre Valentino Rossi ha definito “grande” il piazzamento centrato nei primi dieci e vuole ripetersi. Qui era a ridosso del gruppo di testa anche ad inizio anno, ma cadde. «L’Algarve – ha spiegato Dovizioso – è un tracciato unico e non so come sarà per le Yamaha Yzr-M1, soprattutto perché stiamo ancora scoprendo nuove messe a punto della ciclistica. Voglio scoprire se saremo più competitivi a Portimao, perché a Misano non abbiamo avuto l’occasione di esserlo, a causa dei cambiamenti meteo. Spero di fare un passo avanti, perché ora è difficile lottare con gli altri e vorrei il bel tempo sin dalle prove libere, per fare più giri possibili sulla moto: l’unico modo per progredire».

In casa Ktm si attende uno scossone da Miguel Oliveira, il top rider della casa austriaca nonché idolo di casa, mentre
Aprilia si affida agli spagnoli Mav e Aleix Espargaro. Non sarà della partita Lorenzo Savadori. Il cesenate doveva godersi qui una seconda wild card con la
RsGp del Gresini Racing, ma il recupero dall’infortunio alla clavicola non lo ha permesso.

IL PROGRAMMA

Oggi alle 10si comincialecon le libere 1

Il weekend portoghese scatta oggi alle 10 con le libere 1 di Moto3, seguite alle 10.55 dalle MotoGp e alle 11.55 dalle Moto2. Si riparte poi alle 14.15 con le libere 2 di Moto3, seguite alle 15.10 dalle MotoGp e alle 16.10 dalle Moto2.

Domani si comincia alle 10 con le libere 3 di Moto3, seguite alle 10.55 dalle MotoGp e alle 11.55 dalle Moto2. Alle 13.35 scattano le Qualifiche (Q1-Q2) delle Moto3, alle 14.30 le libere 4 di MotoGp, seguite alle 15.10 dalle Qualifiche (Q1-Q2). Alle 16.10 si chiude con le Qualifiche (Q1-Q2) di Moto2.

Domenica si comincia con i Warm up: alle 10 le Moto3, alle 10.30 le MotoGp e alle 11 le Moto2. Poi gran finale con le gare: alle 12.20 le Moto3, alle 14 le MotoGp e alle 15.30 le Moto2.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui