Motogp, Aprilia e Viñales: c’è feeling a Misano

Maverick Viñales porta Aprilia sulla vetta del venerdì, mentre la Ducati va fortissimo anche sul bagnato. Franco Morbidelli e Andrea Dovizioso rientrano con calma e oggi si attende il sole.

Sorpresa Mav

Ieri l’acqua è arrivata alla fine del primo turno delle libere e lo ha congelato con un risultato a sorpresa: Mav porta la RsGP al primo posto, sfruttando al meglio i due giorni di test svolti qui recentemente. Lo tallonano Mir, Bagnaia, Miller e Rins: Ducati e Suzuki in egual numero. Il capoclassifica Quartararo è 7° su un tracciato che non sembra favorire la Yamaha M1 che ha poco grip.

Dovi, 21° tempo nel secondo turno

Occhi puntati sul Dovi, che, nelle prime libere è ultimo a 2”5 dal vertice, mentre nel secondo turno si piazza 21° con tre piloti alle spalle sul bagnato (come tempo combinato di prova è 24° su 24). «Lo capisco più avanti se ho fatto bene a tornare – ha sorriso il forlivese ai microfoni di Sky – come mi aspettavo, è la posizione in moto che mi condiziona ora. La M1 è più larga e più lunga rispetto alle moto che ho guidato prima e, per la mia stazza, è un problema perché faccio fatica ad arrivarci. Ho spinto un po’ di più sul bagnato. In frenata e nel cambio di direzione va bene, però sembra che manchi del grip».

Il Dovi si conferma ancora una volta molto analitico, vedremo cosa riuscirà a fare oggi con i progressi graduali che mette in pista.

Altro rientro di “Morbido”, ufficiale Yamaha, che ha chiuso con il 16° tempo alle spalle di un Michele Pirro davvero positivo con la sua wild card di tester Ducati. «Mi sembrava di essere su un’astronave tanto andava bene e forte – spiega Franco – ho fatto un lavoro decente, anche se ho impiegato un po’ per spingere sulla gamba operata».

Rossi accoglie Bezzecchi in MotoGp

Giovedì sera alla festa di Tavullia, Valentino Rossi ha già parlato da manager e ha ufficializzato che nel 2022 Marco Bezzecchi e Luca Marini saranno i due piloti ufficiali del team Vr 46 in MotoGp con la Ducati.

Bastianini inizia col 12° tempo

Chiude il contro dei primi 10 Aleix Espargaro, con Enea Bastianini al 12°, dietro a Zarco e davanti a Nakagami e Martin, malgrado una caduta ad inizio secondo turno sul bagnato: «Sono state prove strane con condizioni particolari – spiega il romagnolo – in mattinata siamo partiti con l’asciutto e avevo un buon feeling. Dobbiamo lavorare sopratutto sulla frenata. Con il bagnato sono scivolato subito e questo mi ha tolto un po’ di fiducia. Ho girato tanto per ritrovarlo ed alla fine ero soddisfatto. Alla fine è stata una giornata buona. Ho poca fiducia ancora sull’anteriore». Per Rossi solo un 19° crono davanti a Petrucci (Ktm), con Marini 23°.

Mir e Bagnaiasono subito caldiBastianini è 12°

Così i tempi di ieri in MotoGp:
1. Viñales (Yamaha) 1’32”666, 2. Mir (Suzuki) a 0”080, 3. Bagnaia (Ducati) a 0”135, 4. Miller (Ducati) a 0”193, 5. Rins (Suzuki) a 0”219, 6. P.Espargaro (Honda) a 0”353, 7. Quartararo (Yamaha) a 0”358, 8. Bradl (Honda) a 0”381, 9. M.Marquez (Honda), 10” A.Espargaro (Aprilia) a 0”436, 11. Zarco (Ducati) a 0”477, 12. Bastianini (Ducati) a 0”648, 13. Nakagami (Honda) a 0”743, 14. Martin (Ducati) a 0”785, 15. Pirro (Ducati) a 0”816, 16. Morbidelli (Yamaha) a 0”904, 17. Lecuona (Ktm) a 1”044, 18. A.Marquez (Honda) a 1”100, 19. Rossi (Yamaha) a 1”125, 20” Petrucci (Ktm) a 1”284, 21. B.Binder (Ktm) a 1”356, 22. Oliveira (Ktm) a 1”360, 23. Marini (Ducati) a 1”371, 24. Dovizioso (Yamaha) a 2”545.

I TEMPI DI IERI IN MOTOE

1. Granado 1’43”883, 2. Torres a 0”090, 3. Zaccone a 0”304, 4. Pons a 0”350, 5. Aegerter a 0”445, 6. Okubo a 0”509, 7. Ferrari a 0”666, 8. Aldeguer a 0”864, 9. Tulovic a 1”182, 10” Casadei a 1”274, 11. Hernandez a 1”471, 12. Zannoni a 1”503, 13. Cardelus a 2”150, 14. Mantovani a 2”728.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui