FAENZA- Oggi e domani tocca al Gp mondiale “Città di Faenza”. Il Monte Coralli, dopo aver ospitato il Gp d’Italia nello scorso fine settimana, porta in scena nuovamente il motocross stellare, in attesa, sabato e domenica prossimi, del gran finale, con il Gp Emilia-Romagna, aperto al pubblico.

Oggi spazio alle gare europee Emx2t e Emx 125, domani tocca ai campioni della MxGp e della Mx2, con prove al mattino e due gare per categoria al pomeriggio. Nella Emx 2 sono in gara due faentini del Motoclub Monte Coralli, che organizza, insieme a Formula Imola, il triplo appuntamento iridato: Marco Lolli e Gian Marco Maiolani.

Il primo, 26enne con alcune stagioni nell’europeo alle spalle, è stato 8° e 6° sabato scorso, il secondo, 19enne al debutto ha chiuso 17° e 15°.

«Vorremmo centrare un podio ma non è facile – ammette Marco, che guida una Yamaha del 3C di Parma -. Ho visto che, realisticamente parlando, sono più avvantaggiato rispetto ad altri circuiti, perchè quello di Faenza è casa mia. Ci manca ancora qualcosa a livello di motore e dovrò lottare con i denti per riuscire a stare con i migliori. Già sabato abbiamo visto i nostri limiti e proviamo a migliorare».

«Vorrei ripetere la prestazione di sabato – commenta Gianmarco, che è in sella a una Husqvarna del team Manucci di Forlì – cercando anche di fare qualcosa di meglio. Dipenderà da come si presenta la pista, hanno cambiato qualche salto e hanno modificato la traiettoria».

Domenica entrambi hanno visto gli assi della MxGp. «A guardare loro impari tanto – riflette Lolli – probabilmente non hanno spinto al limite né Herlings né Cairoli, l’ha fatto Prado che era primo e appena ha esagerato è caduto e ha finito quarto».

«Vanno forte guidando in sicurezza – è l’analisi di Maiolani -. Vorrei vincesse Cairoli, ma contro un Herlings così e si un tracciato così complicato, vedo favorito l’olandese».

Argomenti:

Gp Città di Faenza

monte coralli

motocross

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *