Motoclub Misano, una passione che non spegne mai il motore – Gallery

L’Italia si prepara a riaprire i battenti e i motociclisti fremono. Fra i motoclub italiani, il Il Motoclub Misano, riveste un bel ruolo: è quello della città dove si trova uno dei templi maggiori del motorismo tricolore e non solo. Così, il presidente Duilio Damiani (che ha ereditato il timone dalla compianta Irene Morolli e da Giancarlo De Luca) ed i 116 soci del sodalizio hanno le gare nel sangue. Ben 30 soci, infatti, scendono in competizione in varie categorie. “La nostra punta di diamante – spiega Damiani – è Nicolò Bulega, poi vengono tre giovani del campionato italiano Moto3: Biagio Miceli (che con la Honda del Gresini Junior ha centrato due podi nella prima del Mugello, ndr), un misanese doc, Matteo Morri, di Gradara e Nicolas Fruscione di Cesenatico (che hanno tutti ben figurato nel Civ), oltre al modenese Iacoi, che gareggia nel Rock’n’Dea nella Supersport 300”.

Lo stesso presidente mette casco e tuta per gareggiare nelle competizioni di moto storiche, nella categoria Sbk92 (è stato 2° assoluto nel 2020). Le competizioni sono già partite, i giri turistici no. “Contiamo di andare in Sardegna ai primi di maggio – spiega il presidente del sodalizio – vorrei potenziare il mototurismo. Certo essere il Motoclub di Misano spinge verso la pista, ma anche i viaggi sono una bellissima esperienza. Nel 2015 e nel 2018 ho fatto due volte gli Stati Uniti da costa a costa insieme a mia moglie in sella; mentre nel 2019 siamo andati a Capo Nord in un viaggio lungo un mese”.

Nel calendario del Motoclub Misano figurano già due appuntamenti. “Il primo è la benedizione delle motociclette, che vogliamo fare nella chiesa di Sant’Andrea, vicino al centro di assistenza gestito dalla Fondazione Sic 58. Ci incontreremo a breve per decidere la data che dovrebbe essere in maggio. Poi abbiamo in programma un motoraduno che avrà come centro il Misano World Circuit, in occasione della prova del campionato italiano velocità del 1 agosto. Per due giorni alterneremo giri alla scoperta dei dintorni a appuntamenti in pista. Stiamo cercando di organizzare tutto al meglio. Poi, come negli altri anni, in occasione della gara della MotoGP e di quella Superbike, proporremo, in collaborazione con il Comune, una esposizione di motociclette storiche da gara nel centro di Misano”. In fondo, poco tempo fa, il sodalizio è riuscito a “battezzare” in pista il sindaco della città, Fabrizio Piccioni, ben felice di mettere casco e tuta insieme a Guido Meda ed all’ex pilota Vittoriano Guareschi.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui