Motociclismo, Migno e Bezzecchi nel 2020 con il Team Sky

Motociclismo, Migno e Bezzecchi nel 2020 con il Team Sky

Una gustosa novità per il riminese Marco Bezzecchi e Andrea Migno da Saludecio. Il 2020 dello Sky Racing Team VR46 sarà ricco di conferme, ma anche di novità. Continuano il loro percorso nel Team Luca Marini e Celestino Vietti Ramus, rispettivamente in Moto2 su Kalex e in Moto3 su KTM. La squadra dà invece il benvenuto a Marco Bezzecchi in Moto2 e il bentornato ad Andrea Migno in Moto3. Prosegue, quindi, il binomio Sky VR46, con l’intento di portare sul podio la nuova generazione di talenti italiani del motociclismo.

Il prossimo 8 marzo saranno 4 le moto schierate al via GP del Qatar, con 4 piloti tutti italiani in 2 categorie. Luca Marini, protagonista di una crescita esponenziale nel 2018 e tra i più costanti nel 2019 con 12 gare chiuse a punti e due podi, continuerà il suo percorso nella categoria intermedia con l’obiettivo di essere protagonista. Dividerà il box con Marco Bezzecchi tra i rookie più interessanti dell’intero vivaio italiano di Moto2, terzo classificato nel Mondiale Moto3 la scorsa stagione.

È arrivata invece la conferma per Celestino Vietti Ramus, attualmente leader della classifica degli esordienti con 88 punti che valgono anche l’ottavo posto complessivo grazie ai podi di Jerez e Catalunya. Andrea Migno torna nel Team a due stagioni di distanza, come era già successo con Bagnaia. Migno aveva infatti corso con lo Sky Racing Team VR46 tra il 2015 e il 2017, conquistando una vittoria e due podi.

“Sono davvero contento di questa bella opportunità – ha detto Bezzecchi – sono arrivato nel Mondiale grazie al supporto dell’Academy e oggi poter correre con questo Team, così legato a questa realtà, mi rende molto orgoglioso. Questa seconda stagione in Moto2 sarà una sfida e darò il massimo per poter ripagare tutti di tanta fiducia”. 

Così Andrea Migno: “Sono stati due anni impegnativi e, allo stesso tempo, formativi: ho imparato a conoscere delle nuove realtà che mi hanno aiutato a crescere come pilota e anche come persona. Quando si è presentata l’opportunità di tornare a correre con questo Team, è stato come sentirsi dire che era il momento di tornare a casa. Mi sono emozionato, tornerò nella famiglia con cui ho esordito nel Mondiale, un Team che punta sempre a migliorarsi. Ci tengo a ringraziare Sky e la VR46 per avermi dato questa nuova possibilità“.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *