Motociclismo, la Federazione festeggia i 110 anni

Giovedì 29 aprile la FMI compirà 110 anni. Nel 1911 Oreste Togni fondò il Moto Club d’Italia – divenuto successivamente Federazione Motociclistica Italiana -, un evento che verrà celebrato nella giornata di domani grazie al contributo di numerosi campioni, personaggi dello spettacolo, Moto Club e Tesserati.

L’appuntamento principale è per domani alle 20.30, quando su MS Motor Motor TV (canale 813 di Sky) e sulla pagina Facebook della FMI andrà in onda “WeAreFMI – The movie” un docufilm in cui rivivere oltre un secolo di passione per il motociclismo. Il Presidente Giovanni Copioli ci condurrà in questo viaggio che tra passato, presente e futuro racconta la storia e la vera anima della Federazione Motociclistica Italiana. Ad accompagnarlo, personalità del calibro di Pierpaolo Bianchi, Aldo Drudi e tanti personaggi legati alla FMI.  

Altro contenuto di forte impatto, il filmato evocativo realizzato grazie a Giacomo Agostini, Antonio Cairoli ed Enea Bastianini. Quasi due minuti di pura emozione: appuntamento alle 10.00 sui profili social federali. Ma non è tutto perché i piloti hanno voluto celebrare i 110 anni della FMI inviando auguri personali e molto sentiti. Alcuni nomi: Andrea Dovizioso, Mattia Guadagnini, Matteo Grattarola, Michele Pirro, Alex Salvini e Sara Trentini, Lorenzo Savadori. Spazio anche ai messaggi pervenuti dai VIP dello spettacolo innamorati della moto come Fiorello, Martina Colombari, Stefano Accorsi, Carlo Verdone e Max Giusti.

“Celebrare i 110 anni della FMI significa esaltare oltre un secolo di passione per il motociclismo”, spiega con entusiasmo il Presidente Giovanni Copioli. “Le due ruote a motore sono parte integrante della cultura italiana e il loro utilizzo viene promosso grazie alle attività dei nostri Moto Club e Tesserati, impegnati quotidianamente a diffondere i valori della disciplina che più abbiamo a cuore. Se domani celebreremo 110 anni di storia lo dobbiamo anche ai nostri campioni, capaci di vincere in ogni parte del mondo e su tutte le superfici, così come agli appassionati di mototurismo, moto d’epoca e all’utenza in generale. Con le iniziative in programma sui nostri mezzi di comunicazione vogliamo trasmettere e condividere le emozioni più belle che solo il motociclismo sa dare. Allo stesso tempo, è un’occasione per ricordare che il passato è fondamentale per costruire il futuro a breve, medio e lungo termine. Come FMI guardiamo spesso alle nostre radici per prendere le decisioni sui progetti che verranno. Progetti realizzabili grazie ai Moto Club e ai Tesserati, la vera anima della Federazione Motociclistica Italiana”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui