Motociclismo, Gresini risvegliato dal coma

“Da oggi siamo ufficialmente di nuovo in gara, il babbo è sveglio”. Lo annuncia Lorenzo Gresini, figlio di Fausto ormai ricoverato da oltre un mese nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Maggiore di Bologna a causa delle complicanze dell’infezione da Covid-19. Il team manager è stato risvegliato dal coma e presenta notevoli miglioramenti. “Gli esami sono stabili – ha proseguito Lorenzo – come anche l’ossigenazione, i reni stanno recuperando, continua a essere sotto antibiotico e non ha febbre, i polmoni non sono messi bene, ma danno qualche segnale positivo». Ovviamente permane però una situazione di gravità e fragilità. «Dopo un improvviso aggravamento della funzione respiratoria nell’ultima settimana – scriveva lunedì il dottor Nicola Cilloni – grazie anche a macchinari che aiutano a rimuovere gas dal sangue permettendo minore stress sui polmoni, negli ultimi giorni le condizioni di salute sono migliorate pur rimanendo il quadro clinico generale grave e la prognosi ancora riservata». Pur essendosi negativizzato, la polmonite interstiziale che l’ha colpito rende ancora necessario il ricovero e la ventilazione assistita.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui