Motociclismo, Bulega: “In pista per rendere onore a Gresini”

Tutti in pista con l’idea fissa di onorare un manager ma soprattutto un amico. C’era solo da lavorare e forse pensare il meno possibile a tutto il resto e così è stato. A Valencia l’esordio del nuovo Federal Oil Gresini Moto2 è stato certamente positivo, sportivamente parlando.  C’era soprattutto da seguire l’esordio con la Kalex di Fabio Di Giannantonio, che si è detto sorpreso da una moto che si aspettava più difficile da guidare. Per lui già un tempo interessante (1’35.9) e tanti dati raccolti in vista del test di Portimao. A referto anche una scivolata nel day1 in curva 11. Buone sensazioni anche dall’altro lato del box con il riminese Nicolò Bulega che chiude la sua due giorni con 56 giri e un best lap di 1’36.3. Il riminese ha apprezzato soprattutto il feeling con la squadra che ritroverà a brevissimo in Portogallo (2-3 marzo). “Purtroppo non abbiamo girato quanto avremmo voluto – ha detto Bulega – ma le sensazioni in generale sono state molto buone, sia sulla moto che nel box. La squadra è ottima e abbiamo un grosso margine di miglioramento. Su Fausto mi mancano le parole… Ci ha distrutto questa situazione, lo abbiamo perso nel giro di pochissimi giorni e il dolore è tanto. Forse non abbiamo realizzato del tutto quanto successo, ma siamo scesi in pista per rendergli onore spingendo al massimo come lui avrebbe voluto”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui