Motociclismo, Bernardi: “La Superbike è un sogno che si avvera”

Si dice che dopo la tempesta torni sempre il sole, e questo è certamente accaduto a Luca Bernardi. A poco più di un mese dall’infortunio di Magny–Cours, che ha concluso in anticipo il suo 2021, infatti, il sammarinese è ufficialmente il nuovo pilota del team Barni, con il quale sbarcherà l’anno prossimo in Superbike, in virtù di un contratto biennale che legherà le parti sino al termine della stagione 2023. «Correre in Superbike – conferma Luca – è un sogno che si avvera. Ho scelto di accettare la proposta del Barni Racing Team perché hanno dimostrato di volermi e di credere nella mia crescita più di tutti gli altri. Marco Barnabò (il Team Principal ndr) mi è stato vicino anche dopo l’incidente di Magny-Cours, e ha deciso di puntare su di me anche dopo quello che è successo».

Una promozione più che meritata quella di Bernardi, che dopo aver conquistato il titolo di campione italiano Supersport nel 2020 ha subito impressionato quest’anno nel Mondiale di categoria, conquistando insieme al Cm Racing Team tre secondi posti e due terzi posti in soli otto round, risultati che nonostante i tre appuntamenti saltati post infortunio lo collocano ancora al sesto posto della classifica generale. Per Luca il cambio di categoria coinciderà anche con un cambio di moto, dato che dalla Yamaha R6 guidata nelle ultime tre stagioni passerà alla Ducati Panigale V4R. «Cercherò di adattarmi in fretta alla moto per essere subito competitivo. Non vedo l’ora di conoscere la squadra e spero di poter iniziare presto a lavorare con il team».

Prima di tutto però c’è da recuperare interamente dalla frattura della vertebra T12 patita in Francia, proprio nel fine settimana in cui aveva ottenuto la sua prima pole position in Supersport. «Attualmente sto bene e sento dei miglioramenti ogni giorno, cosa che mi fa molto piacere. Riesco a fare tutto, anche se sono ancora un po’ limitato per alcuni movimenti. Devo aspettare un paio di settimane, poi farò una visita e capirò i prossimi passi da compiere. Certamente la consapevolezza di debuttare in Superbike mi regala tanta carica in più anche sotto questo aspetto».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui