Moto2, Bezzecchi e Bastianini indietro: la pole se la prende Marini

BARCELLONA – Un Luca Marini da battaglia si prende pole position e record della pista, precedendo un redivivo Jorge Navarro e un Sam Lowes costantemente veloce da quando è passato al team Marc Vds. Marco Bezzecchi ed Enea Bastianini sono leggermente in ritardo, anche a causa di cadute che li hanno visti protagonisti nel terzo turno di libere. Il primo è 6° ed il secondo 10° (grazie alla penalità incassata da Gardner che lo precede ndr): se vogliono lottare con “Maro”, che inseguono in classifica, dovranno lottare. Luca sarà veloce, così come le SpeedUp, non solo con Navarro ma anche con un Di Giannantonio che parte 4°, e con Lowes. Veloce è anche Roberts, 7°, mentre sorprende Dixon 5° così come Ramirez 8°. «Una giornata così così – commenta “Bezz” – In Fp3 stavamo facendo delle prove sulla moto, sono rientrato al box e quando sono uscito per tornare in pista la gomma era fredda e sono caduto. Abbiamo perso tanto tempo e non sono arrivato alla qualifica al 100%. La seconda fila non è male, ma non sono ancora perfetto, perdo qualcosa nel T4 e sono sicuro riusciremo a fare uno step in avanti per il warm up». «Giornata non del tutto positiva – gli fa eco “Bestia” – Purtroppo in qualifica ho risentito della caduta della mattina: ho faticato a ritrovare il ritmo e non sono riuscito ad essere veloce come volevo. Adesso lavoreremo in ottica warm up e gara; partiamo un pochino indietro, ma voglio dare il massimo».

La penalizzazione di Gardner (l’australiano scivola 16°) “regala” una posizione anche a Nicolò Bulega, del Gresini Racing, 15°: «Stiamo faticando a trovare il giusto setting con la moto. Abbiamo in mente ancora qualche modifica da provare nel warm-up e la speranza è di fare il salto di qualità in vista della gara. Non siamo lontani, ma ci manca qualche decimo per essere davvero competitivi».

E’ 20° Stefano Manzi (MvAgusta) finito anche lui a terra: «La caduta nelle Fp3 non ha aiutato. Nelle qualifiche siamo riusciti a migliorare il tempo, ma ancora c’è da lavorare». Oggi il via alle ore 13.20

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui