Moto, Civ: l’eterno Roccoli trionfa a Vallelunga in Supersport

Massimo Roccoli si prende una vittoria da grande campione nella Next Generation, in un buon sabato anche per Kevin Zannoni e Biagio Miceli. Il 38enne di Villa Verucchio si prende la pole position, la vittoria e la testa della classifica (a quota 54 con Valtulini 9°) fra le 600Ss Next Generation con una gara da maestro e si è preso il pass per il mondiale Supersport a Misano.

Il romagnolo della Yamaha Promo Driver guida per gran parte della sfida, ma nel finale, complice la pioggia, lo passano il giovane Matteo Patacca (Ducati) e Luca Ottaviani (Yamaha). Ma in un fantastico ultimo giro, Roccoli prima passa Ottaviani, poi nell’ultimo curvone veloce brucia Patacca.

«È stata dura – sorride il verucchiese – perché stare davanti mentre cominciava a piovere in alcuni punti di più e in altri meno non è stato facile, ma mi sono divertito tantissimo. Bello tornare in pole position, dove credo di mancare da anni».

Quarto posto per Matteo Ciprietti (Ducati) in scia ai primi tre con il riminese Mattia Casadei (Yamaha) staccato di 6”, ma protagonista di una rimonta incisiva che lo porta davanti a Marco Bussolotti (Yamaha), l’altro riminese Matteo Ferrari (Ducati) e il sammaurese Kevin Zannoni (Yamaha Rosso e Nero).

Bussolotti vince fra le 600 Civ, battendo “Zanna” in difficoltà nel finale e Pusceddu (Yamaha). A punti Andrea Natali (Yamaha) 4° fra le 600 Civ e 13° assoluto e Michael Canducci (Yamaha) 11° fra le Ss Next Generation.

A terra il riminese Fusco. Paura per Mercandelli, che cade mentre è 3°. Il milanese non si fa nulla, lo evitano i sei che lo seguono, tutti tranne Spinelli, che era 4° e con la sua Panigale centra la R1 a terra, chiudendo 8°.

A Nicolò Fabio Carraro (BeOn) la vittoria in solitario in Moto3, mentre il misanese Biagio Miceli (Honda Gresini) batte Cesare Tiezzi (BeOn) e Vicente Perez Selfa (Phantom) nella volata per il secondo posto. «È stata una bella bagarre e ha retto il tempo – esulta il romagnolo -. Peccato per i primi giri in cui abbiamo lasciato andare via Carraro». Il riminese Fruscione cade.

Leonardo Zanni si aggiudica la PreMoto3 con un piccolo vantaggio su Giulio Pugliese (entrambi Brevo) e Dennis Mihaila (2WheelsPolito). Tante cadute fra cui quelle di Casagrande Contardi, Romito e Casalboni. Nella Supersport 300 podio Kawasaki con Emanuele Vocino primo, seguito da Leonardo Carnevali e Samuele Marino, con il capoclassifica Matteo Vannucci (Yamaha) 6°. Non partito il romagnolo Emiliano Ercolani. In garauno National Trophy 1000 quinto posto per Lorenzo Lanzi, con vittoria di Simone Saltarelli (Honda) davanti a Gabriele Giannini e Riccardo Russo.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui