Mostre: la Milano Marittima di Werther Morigi

Terzo capitolo della celebrazione cromatica dei 110 anni di Milano Marittima, correlati alle opere selezionate di Werther Morigi (1915-1990). La 71ª estate di mostre del maestro vede nove affreschi su tavola di pino e telero di balla d’ortica espsoti tra lo studio del pittore e alcuni luoghi del paese. Come il Palace Hotel, che espone l’opera privilegiata dagli amici Tonino Batani e Tonino Guerra, che la vide dipingere e se ne innamorò, e che l’autore Morigi dedicò a quel magico “trio” che mescolava imprenditoria, poesia, pittura. Nel digradarsi di smeraldi mattutini, permeati dall’oro del sole che sfida la brina, l’acqua del Gorgo del Giglio pare uscire dalla cornice, a regalarci il primo dell’anno 1990. L’affresco è realizzato con gli ingredienti naturali che Morigi preparava per i suoi eterni encausti quali: iride verde, erba di ligustro, succo di ruta, zucchero di bietola, albume d’uovo. Occhi, cuore, anima distillano le emozioni che il pittore suscita con le sue creazioni.

Dal 1952 nelle sue gallerie estive nella cittadina trasformava i suoi ospiti in spettatori fedeli. Uomo, artista, personaggio, attore dei giorni e delle notti che hanno incantato questa vecchia-neonata signora dell’estate della Milano al mare.

Dal 3 al 25 settembre

Info: 329 9264309

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui