Mostre, “Frida Kahlo – The experience” prorogata al 29 aprile

Continua a conquistare il pubblico con le sue opere l’artista messicana più amata al mondo. Non fa eccezione l’Italia. Vista la crescente affluenza alla mostra “Frida Kahlo – The Experience” allestita a Palazzo Belloni di Bologna, Next Exhibition celebra l’artista con la proroga dell’esposizione sino al 29 aprile 2022.

L’esposizione presenta la vita di Frida Kahlo, caratterizzata da una difficile condizione fisica e al tempo stesso dalla forte capacità di reazione e resilienza di fronte alle avversità. Una donna forte, indipendente, sperimentatrice e rivoluzionaria, che ha saputo trasformare la sua immobilità in opportunità e la sua sofferenza in un’energia che l’ha resa immortale, una vera icona del mondo contemporaneo.  

La mostra indaga tutte le fasi della vita dell’artista, con una selezione unica, appassionante e rivelatrice di fotografie: l’infanzia, seguita dalla giovinezza dove manifesta la sua ribellione vestendosi con abiti da uomo, l’incontro con l’amore della sua vita – Diego Rivera – fino alla sua sfortunata morte.

Proprio sul rapporto con Diego, si concentra il documentario di Sky Arte – media partner dell’esposizione – dal titolo “Artists in love”. Una delle parti espositive che hanno riscosso maggior successo tra i visitatori, insieme al corridoio “Viva La Vida”, set naturale per i selfie.

Lungo il percorso espositivo sono presenti anche le ricostruzioni degli ambienti cari all’artista: la camera da letto e lo studio di Casa Azul. Gli spazi in cui nacque e crebbe lo spirito indomabile di Frida.

A completare l’ambientazione, esposti anche gli abiti e i monili e le riproduzioni di quanto indossato da Frida. La pittrice esprimeva se stessa attraverso accessori di ispirazione etnica e tribale e un abbigliamento colorato. Quest’ultimo aveva una funzione essenziale nella costruzione e nella cura dell’immagine dell’artista e si adattava alle sue esigenze; in risalto le gonne lunghe e caratteristiche che Frida usava per coprire la gamba destra, più sottile della sinistra a causa della poliomielite contratta a sei anni.

Oltre alle proiezioni multimedialiche trasportano e coinvolgono ancora di più il visitatore nel mondo di Frida, la mostra si arricchisce per la proroga di una nuova area VR. Indossato l’oculus Quest2 il pubblico potrà osservare e visitare Casa Azul da protagonista.

Un’esperienza eccezionale, frutto del team di programmatori della Next Exhibition presentata per la prima volta a Madrid, nell’analoga mostra sulla Kahlo a Palacio Neptuno.

Ora, per la prima volta in assoluto in Italia, il pubblico potrà “vedere con gli occhi di Frida”.

Infine, a grande richiesta del pubblico, la mostra sarà aperta anche il martedì pomeriggio.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui