Muore e la compagna disabile chiede inutilmente aiuto per ore

È stato trovato morto in casa a Rontagnano (frazione di Sogliano al Rubicone) dopo che la sua compagna, disabile, ha chiesto aiuto per tutta la notte perché si era accorta di cosa era successo. L’allarme è stato raccolto solamente al mattino. Quando aprendo il bar-trattoria lì vicino il proprietario ha sentito le grida della donna ed ha attivato i primissimi soccorsi.

Adesso lei, rimasta sola al mondo, è stata velocemente affidata ad una struttura protetta che continuerà a prendersene cura.

Una storia struggente quella che vede come vittima un 69enne residente a Rontagnano. Aveva conosciuto lei molti anni prima quando aveva prestato la propria opera per accudire l’allora sua marito, che una malattia si era poi portato via.

La disabilità di quella che era diventata poi la sua compagna era sopravvenuta successivamente. Non vedente ed impossibilitata a muoversi autonomamente aveva in Girardi l’unico referente anche per le piccole e piccolissime cose quotidiane.

L’uomo, attorno all’1.30 della notte di domenica, si è alzato per andare in bagno. Un grido di dolore ha fatto capire alla sua compagna che stava malissimo. La donna ha iniziato a gridare per chiedere aiuto. Non vedente ed immobile a letto non è riuscita a richiamare l’attenzione di nessuno almeno fino alle 7 del mattino quando le sue urla sono state sentite dai baristi di fronte che hanno dato l’allarme. Un malore di presumibile origine cardiaca aveva ucciso l’uomo durante la notte. Le sue esequie saranno celebrate stamattina ed andrà poi inumato al cimitero di Rontagnano.

Il 118 a quel punto è andato oltre l’intervento di soccorso.La donnain casa da sola non sarebbe in grado di sopravvivere. Con tutte le difficoltà legate alla giornata festiva, e con l’ausilio di una volenterosa vicina di casa, pian piano gli operatori di Romagna Soccorso sono riusciti ad attivare tutte le procedure legate ai servizi socio sanitari. Sul posto è arrivato anche il sindaco Quintino Sabattini. Domenica pomeriggio la disabile è stata ricoverata al Bufalini di Cesena. Già da ieri è stata affidata alle cure di una struttura protetta.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui