Morto Desmond Tutu, punto di riferimento contro il razzismo anche in Romagna

E’ morto l’arcivescovo anglicano del Sudafrica Desmond Tutu, un punto di riferimento per le associazioni in prima linea contro il razzismo e le disuguaglianze in Romagna, uomo di fede celebre in tutto il mondo per le sue lotte al fianco di Nelson Mandela. Aveva 90 anni e insieme a Mandela è stato una luce sempre accesa nella lotta contro l’Apartheid. Tutu aveva ricevuto il Premio Nobel per la pace nel 1984 per la sua campagna di opposizione non violenta al governo della minoranza bianca in Sudafrica. A dare la notizia è stato il presidente, Cyril Ramaphosa. “La scomparsa dell’arcivescovo emerito Desmond Tutu è un altro capitolo di lutto nell’addio della nostra nazione a una generazione di eccezionali sudafricani che ci hanno lasciato in eredità un Sudafrica liberato”, ha detto. È stato il primo arcivescovo nero di Città del Capo. Tutu ebbe un ruolo importante anche nel facilitare l’uscita del Paese dal regime dell’apartheid. Guidò la Commissione per la verità e la riconciliazione del Paese.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui