Covid, morti in pochi giorni due cugini di Sogliano produttori di formaggi

Le comunità di Sogliano e Roncofreddo sono in lutto per la scomparsa a distanza di 12 giorni di due storici personaggi. Il Covid ha strappato alle rispettive famiglie due pionieri emigrati dalla Sardegna. Agricoltori, allevatori e produttori di formaggi si sono fatti apprezzare anche nei mercati dove vendevano i loro prodotti caseari.

Dopo essersi trasferiti da Buddusò in Sardegna, alcuni cugini con le mogli avevano fondato una piccola comunità sarda a Bagnolo di Sogliano. Gli agricoltori-allevatori erano andati a occupare vasti terreni lasciati incolti dai contadini romagnoli che, invece, erano scesi a valle per intraprendere altri lavori. Con le famiglie Mazzone-Loddo, dedite soprattutto alla pastorizia e alla silvicoltura, quei terreni coperti di boscaglie sono tornati prati verdi e con allevamenti di ovini. Le famiglie si sono distinte per la produzione di formaggi tipici. Inoltre i Loddo-Mazzone negli ultimi 30 anni hanno messo a disposizione dell’associazione Pro Rubicone (che li ricorda con commozione) l’area del Passo dei Meloni dove ci sono le sorgenti dell’Urgon.

Due sardo-soglianesi si sono spenti all’ospedale Bufalini di Cesena per le conseguenze del Covid. Lo scorso 6 gennaio ha ceduto Mario Loddo di 79 anni e due giorni fa Salvatore Antonio Mazzone di 77 anni. Nel giro di un anno mezzo le famiglie hanno sofferto 5 lutti, visto che tra giugno 2020 e oggi, sono venuti a mancare altri pionieri: la 90enne Annamaria Loddo nel giugno 2020, l’80enne Giuseppa Mazzone nel dicembre 2020 (moglie di Mario Loddo) e l’89enne Salvatore Mazzone nell’aprile 2021.

Come in vita hanno sempre collaborato e creato progresso nell’azienda Loddo-Mazzone, anche per l’ultimo addio le famiglie hanno scelto di fare un rito unico in chiesa con le due bare affiancate. Dopo la decisione di celebrare assieme, per il funerale si è scelto la chiesa di Santa Paola di Roncofreddo, lunedì pomeriggio. Poi gli ultimi viaggi: Salvatore Antonio Mazzone sarà tumulato nella tomba di famiglia a Bagnolo e Mario Loddo nella tomba di famiglia a Santa Paola.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui