Morta Raffaella Farioli Campanati: cultura ravennate in lutto

Si è spenta ieri notte, nella sua casa di Bologna, Raffaella Farioli Campanati, Professore Emerito dell’Alma Mater e Ordinario di Archeologia Cristiana presso l’Università di Bologna dal 1964. Autrice di circa 300 pubblicazioni, ha continuato per Ravenna la prestigiosa opera di valorizzazione del patrimonio archeologico e musivo ravennate avviata nel secondo dopoguerra da Giuseppe Bovini.

Ha diretto dal 1977 la Missione archeologica italiana a Bosra in Siria e dal 1991 lo scavo archeologico della Basilica di Mitropolis a Creta. Dal 1989 ha insegnato archeologia e storia dell’arte tardo antica e proto bizantina nella Scuola Italiana di Specializzazione di Atene.

Ha diretto l’Istituto di Antichità Ravennati e Bizantine con sede a Casa Traversari dal 1978 al 1995.

Ha diretto gli annuali Corsi Internazionali di Cultura sull’Arte Ravennate e Bizantina che per decenni hanno portato a Ravenna i migliori studiosi di tutto il mondo, curando i relativi atti per le Edizioni del Girasole.

Ha diretto, sempre per le Edizioni del Girasole, la rivista Felix Ravenna fino all’ultimo numero uscito, quello del Centenario 1911-2011.

Rilanciare sia la storica rivista Felix Ravenna, sia i Corsi Bizantini, sarebbe non solo un doveroso omaggio alla memoria dell’illustre Professoressa, ma interesse precipuo innanzitutto della città degli otto monumenti UNESCO, sotto il profilo sia turistico sia culturale.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui