Morciano. Falsi dentisti truffano 65enne per 8mila euro

Sono marito e moglie, C.A. ed M.D., classe ‘67 lui e classe ‘60 lei, entrambi pregiudicati foggiani, i protagonisti della truffa operata in danno di un artigiano sessantacinquenne della Valconca. Quest’ultimo, tra i mesi di novembre 2018 e ottobre 2019, si era rivolto alla coppia di sedicenti odontotecnici, operanti in un piccolo studio medico di via Abbazia a Morciano di Romagna, per risolvere alcuni piccoli fastidi ai denti.

Ma in seguito alla prima visita, l’uomo aveva avviato un vero e proprio percorso di cura finalizzato a sanare serie patologie diagnosticate dai due pseudo professionisti. Un lavoro di odontotecnica costato all’uomo ben 8.000 euro e che, pochi mesi dopo la sua conclusione, aveva iniziato a manifestare veri e propri “segni di cedimento” tanto da indurre la vittima a ricercare nuovamente la coppia, improvvisamente però resasi irreperibile.

A quel punto, l’uomo, si è trovato costretto a rivolgersi ad altri professionisti, questa volta del mestiere, ed al termine di un nuovo, lungo e costoso percorso di cura, si è rivolto ai carabinieri di Morciano di Romagna per denunciare l’accaduto. Per i militari, da subito lanciatisi in una intensa attività d’indagine, è stato quindi semplice arrivare all’identificazione della coppia, già nota per analoghe condotte messe in atto in passato nel ravennate. Per entrambi è scattata una denuncia all’Autorità Giudiziaria per i reati di truffa aggravata ed esercizio abusivo della professione medica.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui