Mondaino, Claudio Larena per “Eretici” al teatro Dimora

Fino al 10 settembre l’Arboreto di Mondaino accoglie Claudio Larena per il quarto e ultimo periodo di residenza artistica dedicato alla ricerca e alla composizione del suo spettacolo “Lena”. Il progetto è stato selezionato attraverso la chiamata pubblica “ERetici. Le strade dei teatri”, percorso di accoglienza, sostegno e accompagnamento critico per giovani artisti under 28 del panorama nazionale, giunto alla terza edizione, ideato e promosso dal Centro di Residenza Emilia-Romagna.

Al termine della residenza, giovedì 8 settembre alle 21, si terrà la prova aperta al pubblico al teatro Dimora. In questa quarta tappa gli ultimi due tutor che affiancano l’artista sono Gerardo Guccini e Mariella Celia.

Uno studio attento e minuzioso – il suo – attorno all’altalena e al suo significato nelle diverse culture e civiltà, così come nelle nostre vite. «Vorrei avviare un processo di ricerca e di scrittura scenica che parte dal semplice dondolio altalenante, scoprire come queste suggestioni possono esistere dentro quella dimensione di trance e di smarrimento, due stati che ciclicamente andiamo sempre ricercando e che se non troviamo nell’altalena li cerchiamo in altro – spiega Claudio Larena –. Ma in quell’altro esisterà comunque il concetto di altalena perché è da lì che viene la nostra necessità di sospensione dalla razionalità, perché è da quando abbiamo un anno che ci dondoliamo vedendo il sole avvicinarsi e poi allontanarsi e capire che viviamo in uno spazio tridimensionale».

Ingresso a contributo libero, prenotazione obbligatoria: teatrodimora@arboreto.org

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui