Modigliana, “Mi dimetto”: mille persone restano senza medico

Il medico di medicina generale Michela Baldini ha rassegnato le sue dimissioni il 6 settembre. Ora, oltre mille cittadini residenti tra Modigliana e Tredozio sono senza assistenza medica di base. «È una situazione grave – riconosce il sindaco di Modigliana, Jader Dardi –, che colpisce in maniera forse ancora più acuta le persone che risiedono a Tredozio, comune che contava i maggior numero di assistiti da parte della dottoressa». Baldini, spiega Dardi, «era stata assegnata al nostro territorio per un periodo a tempo determinato, non era il medico “fisso”. Per ragioni personali e organizzative ha scelto di lasciare l’incarico, e ora è necessario che la direzione sanitaria individui al più presto un sostituto: i nostri concittadini non sanno da chi farsi fare le ricette».
Determinati a trovare una celere soluzione al problema, Dardi e Simona Vietina, la sindaca di Tredozio, ieri mattina hanno incontrato il rappresentante del distretto sanitario di Ausl Romagna. L’incontro, spiega Dardi, «era stato da me chiesto per un esame più ampio sulla situazione dei servizi sanitari del nostro territorio, ma si è concentrato sulle problematiche legate alla ricerca di una risposta al vuoto lasciato dalle dimissioni della dottoressa, che si inseriscono purtroppo in una situazione generale di riorganizzazione della sanità e nella grave difficoltà di trovare personale medico». Annunciando di aver domandato un incontro già per la prossima settimana, contestualmente, nella lettera inviata al direttore sanitario e al responsabile di distretto di Ausl Romagna, Dardi e Vietina fanno richiesta ai medici di base di «ampliare la loro disponibilità assistenziale per poter fornire la necessaria assistenza sanitaria ai cittadini che si trovano senza affidamento del medico».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui