MISANO. Incentivi del Comune per rimuovere e smaltire il cemento-amianto: sono a disposizione fondi nella misura massima di 300 euro per singolo intervento. Le risorse saranno erogate ai misanesi che si avvarranno di ditte specializzate per intervenire su coperture, tettoie, lastre, pannelli per coibentazione, tubazioni, tegole, canne, serbatoi in eternit.

«Pur essendo stato messo al bando ormai da quasi trent’anni – spiega l’assessore all’Ambiente, Nicola Schivardi – l’amianto è ancora presente sul nostro territorio. Abbiamo quindi deciso di riproporre il contributo per sensibilizzare i cittadini a prendere coscienza della pericolosità dell’amianto che deriva da un non corretto smaltimento e per responsabilizzarli ad agire nel rispetto delle norme a tutela della salute dell’uomo e dell’ambiente».

Le domande, redatte su carta semplice, possono essere consegnate a mano al Comune o inviate tramite raccomandata e dovranno contenere l’indicazione dell’edificio da bonificare, una stima del quantitativo di cemento-amianto da rimuovere, la documentazione fotografica e gli estremi della ditta incaricata ad eseguire l’intervento. Sul sito www.albogestoririfiuti.it è disponibile l’elenco delle ditte specializzate.

Argomenti:

amianto

misano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *