Misano, chiusa la prima fase per l’assegnazione delle gestioni degli impianti sportivi

 Si è conclusa la prima fase di manifestazione d’interesse per la gestione degli impianti sportivi per i prossimi sei anni (con possibile proroga di tre). La procedura ha visto la partecipazione di associazioni sportive legate al territorio e le cui attività già ricadevano negli impianti in oggetto.

Per cinque impianti è stato già possibile determinare i soggetti che, a decorrere dal 1° gennaio 2022, si faranno carico della gestione. Si tratta dello Stadio Santamonica, delle strutture di Via Rossini (Palasport, palestrina dell’Istituto Comprensivo e struttura geodetica), del campo da calcio di Villaggio Argentina, del campo da rugby di Santamonica e dell’area ‘ex Batek’ presso il fiume Conca. Con i soggetti individuati verranno ora stilate apposite convenzioni, in un’ottica di valorizzazione del potenziale delle strutture.

Per la gestione dei campi da calcetto di Portoverde, struttura con finalità primariamente commerciali, la partecipazione era aperta anche ad altre tipologie di soggetti e non solo ad associazioni e società del mondo sportivo. Le manifestazioni d’interesse pervenute sono due e sarà dunque necessario aprire una seconda fase di confronto tra offerte tecniche ed economiche che si svolgerà nelle prossime settimane.

“Il Covid ha allungato i tempi per l’affidamento – commenta l’Assessore allo Sport Filippo Valentini -, siamo contenti di essere finalmente riusciti a portare a termine la procedura. Ora definiremo le convenzioni con l’obiettivo comune di valorizzare al meglio i nostri impianti, sfruttando le potenzialità che offrono per il nostro territorio e la nostra popolazione”.  

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui